Redazione

Nati il 15 agosto

1963 – Nasce a Sarajevo Vladimir Petković, ex centrocampista ed allenatore bosniaco, naturalizzato svizzero, che guida la nazionale elvetica dal 2014. Dopo una carriera ventennale divisa tra la ex-Jugoslavia e la Svizzera, Petković si siede sulla panchina del Bellinzona, che in due diverse esperienze porta a importanti risultati. Nel 2012 viene ingaggiato dalla Lazio, dove può mettere in pratica il suo gioco, fatto di poliedricità tattica e di movimenti precisi. Sotto la sua guida la Lazio vince la Coppa Italia 2013, imponendosi per 1-0 nel derby in finale contro la Roma. A gennaio 2014 viene esonerato a seguito di una serie di sconfitte, ma soprattutto per aver firmato con la nazionale Svizzera. Petković protesterà a lungo contro la decisione, dato che la sua scelta non ha infranto nessuna regola internazionale.

1977 – Tanti auguri a Igor Cassina, ginnasta italiano, nato a Seregno quarant’anni fa. Cassina è celebre per aver conquistato la medaglia d’oro alla sbarra nel concorso individuale alle Olimpiadi di Atene 2004, che inoltre è la numero 500 della storia dell’Italia ai Giochi. La vittoria arriva grazie a un movimento creato dallo stesso ginnasta, sviluppato nel 2002 e chiamato, come consuetudine, movimento Cassina. Si tratta di  Kovacs teso con avvitamento a 360° sull’asse longitudinale, che ammutolisce il pubblico greco e convince i giudici ad assegnare all’azzurro ben quattro 9.85, che fanno la differenza con l’americano Hamm, medaglia d’argento con lo stesso punteggio, ma con voti assoluti più bassi.

Eventi sportivi del 15 agosto

1903 – Al Sydney Cricket Ground in un match contro i padroni di casa dell’Australia fa il suo esordio la nazionale di rugby della Nuova Zelanda. Il primo test internazionale degli All Blacks, vinto per 22-3, rappresenta l’inizio di una vera e propria leggenda, che diventerà tale già nei due anni successivi all’incontro con i Wallabies. In particolare i cosiddetti Original All Blacks, la prima nazionale neozelandese a compiere una tournée al di fuori dell’Australasia, sono oggetto di vero e proprio culto rugbstico, avendo affrontato 35 match nel loro viaggio nel Regno Unito, vincendone 34 con ampi margini e perdendo solo un combattuto scontro con il Galles. Sono proprio i giornalisti britannici a dare il famoso soprannome agli All Blacks, a causa del colore della loro uniforme.

1989 – Ai campionati europei di Bonn, Giorgio Lamberti stabilisce il record mondiale dei 200m stile libero nuotando la distanza con il tempo di 1’46″69. Il primato di Lamberti, che in Germania ottiene anche l’oro sui 100m stile libero, è destinato a durare oltre dieci anni, il record più longevo nella storia della doppia distanza. A rendere davvero indimenticabile la competizione continentale per il nuotatore di Brescia arriva poi il terzo successo, quello con la 4x200m stile libero, ma anche il bronzo ottenuto con i compagni della staffetta 4×100 mista.

Aforisma del giorno

I portieri sanno che è difficile per loro di compensare eventuali errori che potrebbero commettere. È una posizione che richiede concentrazione totale. Non si può mai permettersi di rilassarsi. (Gianluigi Buffon)