Redazione

Nati il 20 giugno

1976 – Nasce a Romford, Londra, Frank James Lampard jr. Il “junior” serve a distinguerlo da suo padre, anche lui Frank Lampard, ex difensore del West Ham. Ed è proprio nelle giovanili degli Hammers che Frank fa il suo apprendistato, prima di passare in prestito per una stagione allo Swansea. Dal 1996 al 2001 il centrocampista è la stella del Boleyn Ground, ma ottiene la notorietà internazionale (oltre a numerosi trofei) nei suoi tredici anni al Chelsea, di cui diventa anche vice capitano. Lascia il calcio nel 2016, dopo una breve esperienza al Manchester City e una stagione nella MLS.

1991 – Tanti auguri a Kalidou Koulibaly, difensore del Napoli e della nazionale del Senegal. Nato e cresciuto in Francia, Koulibaly muove i suoi primi passi nel Saint-Diè, la squadra del suo paese, prima di passare al Metz, che lo fa esordire tra i professionisti. Bastano due stagioni per il primo grande salto, che lo porta a vestire la maglia del Genk, con il quale vince una Coppa del Belgio. Le ottime prestazioni nelle Fiandre gli valgono la chiamata del Napoli, che lo acquista nel 2014 per 6,5 milioni di euro. All’ombra del Vesuvio diventa il leader difensivo degli azzurri e contribuisce agli ottimi campionati prima con Benitez e poi con Sarri.

Eventi sportivi del 20 giugno

1936 – A Chicago, durante la preparazione per le vittoriose Olimpiadi del 1936 a Berlino, Jesse Owens stabilisce il nuovo record del mondo dei 100 metri con il tempo di 10″2 (cronometraggio manuale). L’atleta americano deteneva già il record del salto in lungo e un mese dopo in Germania vincerà entrambe le gare, oltre ai 200m e alla staffetta 4×100. Owens è il primo a scendere sotto il muro dei 10″3 e ci vorranno cinque anni prima che Harold Davis eguagli il suo record e ben venti affinchè Willie Williams riesca a superarlo.

1967A Cassius Clay, già noto come Muhammed Alì, viene ritirata la licenza pugilistica dopo essersi rifiutato di prestare il servizio militare per protesta contro la guerra in Vietnam. Alì si vede quindi privato del titolo mondiale dei pesi massimi e perde così la cintura da imbattutom dopo otto difese riuscite. Tornerà sul ring quattro anni dopo e comincerà la sua seconda parte di carriera, durante la quale regalerà agli appassionati incontri leggendari contro Joe Frazier e George Foreman.

Aforisma del giorno

Ricordatevi, però, che anche ai rigori vince quasi sempre chi lo merita. Non è vero, come si dice, che sono una lotteria. Se una squadra ha giocato meglio, e si sente penalizzata dal risultato, li va a calciare con una carica interiore che la squadra avversaria non ha. (Arrigo Sacchi)