Redazione

Nati il 6 giugno

1956 – Nasce a Stoccolma Björn Borg, tennista svedese, unanimemente considerato uno dei migliori interpreti di tutti i tempi della disciplina. Professionista dal 1973, la sua irresistibile ascesa comincia un anno dopo, quando neanche maggiorenne vince gli Internazionali d’Italia e il Roland Garros (il primo di sei successi). Tra il 1976 e il 1980 inanella cinque affermazioni consecutive a Wimbledon, ma non riuscirà mai a conquistare gli altri due titoli dello Slam (US Open e Australian Open, tentati solo nel 1974). Memorabili le sue sfide con gli altri campioni dell’epoca (Connors, McEnroe) ed il suo rovescio a due mani. Dopo un prematuro ritiro a soli 26 anni e un breve ritorno all’inizio degli anni Novanta, Borg ha lanciato una linea di abbigliamento di grande successo che porta il suo nome.

1970 – Nasce a Vyborg (all’epoca Unione Sovietica) Evgeni Berzin, ciclista russo. La sua carriera parte dalla pista (campione del mondo di inseguimento dilettanti), ma si sposta su strada nel 1993, quando viene ingaggiato dalla Gewiss. Con la maglia della squadra italiana coglie nel 1994 i suoi tre successi più prestigiosi, la Liegi-Bastogne-Liegi, il Giro dell’Appennino e la classifica generale del Giro d’Italia, davanti a due mostri sacri come Marco Pantani e Miguel Indurain. Tra gli altri risultati di rilievo conta un secondo posto al Giro del 1995 e una tappa al Tour del 1996, durante il quale tiene la maglia gialla per due giorni. Si ritira dalle competizioni nel 2000 a soli trent’anni.

Eventi sportivi del 6 giugno

2010 – Francesca Schiavone batte Samantha Stosur per 6-4, 7-6 e diventa la prima tennista italiana a vincere il Roland Garros in singolare. La milanese classe 1980 trionfa a Parigi con la testa di serie più bassa di sempre (numero 17) e dopo aver superato la russa Dement’eva in semifinale e Caroline Wozniacki (numero 3 del seed) nei quarti di finale.

2015 – A Berlino il Barcellona di Luis Enrique batte per 3-1 la Juventus di Massimiliano Allegri e conquista la Champions League. Si tratta della quinta e finora ultima affermazione dei blaugrana nella più importante manifestazione continentale. Per i catalani è il coronamento di una stagione perfetta, in cui arriva il secondo triplete della loro storia.

Aforisma del giorno

Non sono semplicemente il più grande di tutti, ma lo sono due volte. Non solo li mando al tappeto, ma decido anche in quale round avverrà. (Muhammad Ali)