Redazione

Nati il il 6 luglio

1976 – Nasce a Sutton Coldfield, Irlanda, Rory Delap, ex centrocampista dello Stoke City e della nazionale irlandese. La sua fama è in particolare dovuta alla potenza delle sue rimesse laterali, che nella stagione 2008/09 causano, direttamente o indirettamente, ben otto reti dello Stoke solo nelle prime tredici partite di Premier League. L’abilità dell’irlandese nel lanciare la palla con le mani deriva dalla sua carriera precedente, quella di giavellottista. Memorabile il match del novembre 2008 contro l’Arsenal, in cui entrambi i gol nascono dalle rimesse di Delap, mandando su tutte le furie il normalmente pacato Wenger.

1980 – Tanti auguri a Pau Gasol, cestista spagnolo dei San Antonio Spurs, nato a Barcellona 37 anni fa. Dopo appena due stagioni nel club della sua città viene scelto dagli Atlanta Hawks con il numero 3 nel Draft 2001, ma viene ceduto subito dopo ai Memphis Grizzlies, appena trasferitisi da Vancouver. Rimane in Tennessee per sette stagioni, vincendo il titolo di Rookie of the Year. Nel 2008 passa ai Los Angeles Lakers, in una trade che vede arrivare a Memphis suo fratello Marc. In California si afferma definitivamente, contribuendo alla conquista di due anelli. Con la Spagna ha vinto i Mondiali del 2006, tre ori europei e due argenti olimpici.

Eventi sportivi del 6 luglio

1936Trebisonda Valla, per tutti Ondina, diventa la prima donna italiana a vincere una medaglia d’oro olimpica, imponendosi negli 80 metri a ostacoli nei Giochi che si tengono a Berlino. L’atleta bolognese taglia per prima il traguardo in una gara molto combattuta, in cui la sua rivale di sempre, Claudia Testoni, giunge quarta al photofinish. A vent’anni appena compiuti, la Valla conquista anche il record di campione olimpico italiano più giovane di sempre e lo terrà fino al 2004, quando Elena Gigli, portiere del Setterosa, conquista l’oro ad Atene a 19 anni.

2015Floyd Mayweather è costretto a rendere vacante la corona WBO dei pesi welter vinta nel maggio dello stesso anno nell’incontro contro Manny Pacquiao. Mayweather, che aveva programmato di non ricevere il titolo in caso di vittoria per non contravvenire alla regola che vuole che un pugile detenga la cintura di una sola categoria di peso, cambia idea, forte del fatto che WBC e WBA in passato gli avevano permesso di tenere più titoli contemporaneamente. La WBO non è però d’accordo e citando mancati pagamenti da parte del pugile statunitense gli revoca la cintura.

Aforisma del giorno

Non c’è nulla di sbagliato nell’impegnarsi al massimo e nel darsi degli obiettivi, ma se ti concentri solo su te stesso tutte le luci attorno a te si spengono. (Pete Maravich)