Redazione

E’ diventato ufficialmente un pilota Mercedes il 16 gennaio 2017, Valtteri Bottas, che ha sostituito il campione del Mondo in carica Nico Rosberg (ritiratosi), ha conquistato la sua prima pole position. Finlandese, nato a Nastola il 28 agosto 1989 ha fatto il suo esordio in Formula 1 nel 2013 con Williams, dove ha corso dal 2013 al 2016. Da pochi mesi è alla guida della Mercedes dove non gli erano state risparmiate critiche a causa di un rendimento inferiore alle aspettative, nonostante un terzo e un sesto posto nelle prime due gare. Nelle terze qualifiche della stagione Valtteri ha battuto di soli 2 centesimi il suo compagno di squadra Lewis Hamilton e per la prima volta in carriera scatterà davanti a tutti. Terzo Vettel con la Ferrari. Bottas ha conquistato la pole ottenendo il record della pista del Bahrain.

Taciturno, serio, affidabile, Bottas è il classico “secondo” pilota, perfetto da affiancare a un cavallo di razza come Hamilton, che tanto fece patire Rosberg durante la scorsa stagione. Ma il ricordo di Nico in Mercedes è ancora forte tanto che nello scorso Gran Premio di Cina,  l’ingegnere di pista del finlandese, Tony Ross, durante un collegamento radio, ha avuto il più classico dei lapsus chiamandolo “Nico”.