Redazione

Torna a Roma il grande volley e lo fa con l’evento per club più importante della stagione europea. Il Palalottomatica farà infatti da splendida cornice alla Final Four della Champions League di volley maschile, il massimo alloro continentale. Come spesso accaduto negli ultimi anni, la questione rischia di essere uno scontro tra Italia e Russia. Il tricolore è infatti rappresentato da ben due squadre, la Lube Civitanova e la Sir Safety Perugia, mentre a tenere alto l’onore della fenomenale scuola russa ci saranno i campioni in carica dello Zenit-Kazan’, alla ricerca di uno storico tris dopo la vittoria nelle ultime due edizioni.

Lube-Sir Safety, scontro tricolore

Quel che è certo è che una delle due squadre italiane giocherà la finale in programma domenica pomeriggio. Il tabellone della Final Four prevede infatti l’incrocio tra Lube e Sir Safety, un derby che non mancherà di riscaldare l’atmosfera del Palalottomatica. I marchigiani hanno già vinto la Coppa Italia, sono in vantaggio nella finale Scudetto contro la Diatec Trentino e puntano ad uno storico triplete. Gli umbri sono invece in cerca di rivincite, dopo la semifinale dei playoff persa proprio contro la Lube.

Incrocio molto sentito quindi, ma ciò che forse attira ancora di più è la sfida tra alcuni dei giocatori più rappresentativi della nazionale italiana. La Lube di coach Blengini schiera infatti Osmany Juantorena, MVP di Coppa Italia e colonna degli azzurri. Dall’altra parte della rete l’italo-cubano intravedrà alcuni dei compagni di squadra della splendida avventura olimpica di Rio 2016. Nel sestetto di Perugia troveranno infatti posto capitan Birarelli, Simone Buti ma soprattutto Ivan Zaytsev, lo Zar che la scorsa estate ha fatto impazzire l’Italia con le sue maiuscole prestazioni nel torneo a cinque cerchi.

Civitanova grande favorita del match, mentre dall’altra parte del tabellone non dovrebbero esserci grandi problemi per lo Zenit contro i tedeschi della Berlin Recycling Volleys guidati da Roberto Serniotti, un passato da assistente in nazionale e che sta facendo molto bene in Germania. Prevista una grande affluenza di pubblico per quello che si preannuncia uno spettacolo appassionante, che comincerà con una sfida tutta italiana, certificando ulteriormente la splendida tradizione della pallavolo tricolore.