Patrizio Cacciari

Non è l’uomo nuovo della MotoGp, perché già lo scorso anno si era messo in luce con la Suzuki, andando a vincere addirittura un Gran Premio, ma Maverick Viñales è sicuramente il pilota del momento. Pole position e vittoria all’esordio in Qatar, mattatore assoluto dei test invernali, la Yamaha M1 sembra cucita perfettamente addosso al pilota spagnolo, classe 1995, compagno di squadra di Valentino Rossi, piuttosto in difficoltà in questa primissima fase della stagione. Campione del Mondo nel 2013 in Moto3 con la Ktm, un anno di purgatorio nella Moto2, infine le due ottime stagioni in Suzuki, dove Davide Brivio lo aveva scelto per lo sviluppo della moto. In pochi mesi alla Yamaha, Viñales ha già fatto dimenticare Jorge Lorenzo, e soprattutto, ha relegato Valentino Rossi al ruolo di comprimario a suon di giri veloci. Aspettando i risultati delle prossime gare e sopratutto la reazione di Marc Marquez, piuttosto preoccupato del livello subito raggiunto da Vinales, conosciamo meglio il pilota di Figueres, quello che potrebbe riportare il titolo a Iwata ed ereditare lo scettro di Vr46.

vinales 5 cose da sapere

Maverick Vinales con la sua Yamaha M1 (ph. tratta dal profilo ufficiale Fb del pilota).

5 curiosità su Maverick Viñales

  • Maverick Viñales è un fanatico della forma fisica. Sveglia fissata alle 6 del mattino, lo scorso inverno si è preparato ad Andorra seguendo il programma di allenamento del suo coach  Lluis Capdevila. E’ molto attento anche all’alimentazione, quando si sposta per eventi promozionale chiede di visionare in anticipo il menù. Quest’anno è calato 2 kg senza perdere massa muscolare. Ciò gli ha permesso di essere molto performante sulla Yamaha M1.
  • Pratica a livello amatoriale diversi sport. Come molti piloti, sempre in un’ottica legata alla forma fisica, Maverick Viñales si dedica alla bici e alla palestra. Spesso esce sulle due ruote (a pedali non a motore) insieme ai fratelli Espargaro e Alex Rins. Grazie a loro ha scoperto anche la passione per lo sci alpino. Pratica anche il motocross, ideale per migliorare la sensibilità sul controllo della moto.
  • Esordio in pista con il cugino. Maverick Viñales ha iniziato a correre nella classe 125 del Campionato spagnolo di velocità, nel 2009. In quella stagione si classificò secondo. La prima vittoria arrivò sul circuito di Jerez, dove gareggiò contro il cugino Isaac, pilota di un altro team, quarto a fine stagione. Nel 2010 conquistò il titolo, mentre Isaac arrivò quarto.
  • E’ il pilota più temuto da Marc Marquez. Il pilota della Honda, campione iridato in carico, ha avuto a che fare con Vinales già ai tempi delle minimoto. Sito Pons, ex pilota (vincitore di due titoli mondiale in 250cc nel 1988 e nel 1989) raccontò di un Marquez in lacrime dopo una sconfitta rimediata da Maverick. Nel paddock è risaputo, inoltre, che Marquez sia molto preoccupato della competitività di Vinales, l’unico in grado di innervosirlo. Non a caso a inizio 2017 fu molto chiaro. “Il mio rivale per il titolo 2017 è lui”.
  • A dicembre la fine della relazione con Kiara Fontanesi. La quattro volte campionessa Mondiale di Motocross femminile annunciò a sorpresa la fine della love story con Vinales sui suoi canali social: “Una relazione con un altro pilota non è semplice: viaggiamo tanto, ci sono periodi dell’ anno in cui ci si vede a fatica. Io credo che se c’è sentimento da parte di entrambi, però, si riesce ad andare avanti”. La relazione tra i due è durata poco più di un anno.