Redazione

Che peccato. A tre curve dalla fine Valentino Rossi perde il posteriore e finisce a terra nel tentativo disperato di riagguantare la prima posizione dopo un errore alla curva 8 nell’ultimo giro di cui aveva approfittato il compagno di squadra Maverick Vinales, alla terza vittoria in stagione e ora leader della classifica mondiale

Per Rossi è una mazzata in vista della corsa al Mondiale, inutile negarlo. I 20 punti del secondo posto gli avrebbero fatto molto comodo in una giornata in cui prima di lui a finire nella ghiaia era stato Marquez. Inoltre sul tracciato francese di Le Mans, nonostante le preoccupazioni per le gomme, le Yamaha sono andate veramente bene in gara; i problemi di Jerez sembrano superati. Secondo sul podio l’idolo di casa Johann Zarco, terzo Pedrosa, un piazzamento inaspettato per lui. Mai tra i protagonisti le due Ducati, che alla fine hanno portato a casa un quarto e sesto posto con Dovizioso e Lorenzo.  Con la caduta di Le Mans Valentino è scivolato addirittura al terzo posto della classifica mondiale: Vinales 85, Pedrosa 68, Rossi 62. A fine gara per lui lacrime di delusione per la grande occasione persa.