Redazione

I piloti hanno scelto: si torna al passato. Gli ultimi test di Jerez  avevano dato il loro verdetto, la nuova gomma anteriore Michelin sviluppata per la MotoGp non piace a tutti. La conferma è arrivata dopo la votazione della Safety Commission che si è riunita a Le Mans qualche giorno fa dopo gli ulteriori test svolti sul nuovo asfalto della pista francese.

I piloti hanno scelto la 070

Dal Mugello, ovvero dal prossimo Gp del 4 giugno, tornerà la vecchia 070, nuova gomma di derivazione 2016 ma con una carcassa più dura. Tra i contrari, o meglio, poco entusiasti, i ducatisti Lorenzo e Dovizioso e il pilota Yamaha Maverick Vinales. Soddisfatto invece Valentino Rossi, che tra i problemi di quest’anno lamentava, nonostante l’ottimo avvio di stagione, uno scarso feeling con l’anteriore, dovuto proprio alla nuova gomma proposta e mal digerita dal 66% dei piloti, che hanno scelto il ritorno al passato tramite una votazione. E il 34% che invece preferiva le novità? Michelin cercherà di accontentare tutti già dal Gran Premio di Le Mans, dove terrà a fare bella figura, nonostante le incognite del nuovo asfalto (che finalmente non presenta le buche del passato) e il tempo variabile.

rossi accusa gomme

(ph. tratta dal profilo ufficiale Fb di Valentino Rossi VR46 Official).

La casa francese si è preparata al meglio portando, come da regolamento, tre mescole (morbida, media e dura) sia per l’anteriore che per il posteriore. Ma per le posteriori e per la dura anteriore è stata proposta una costruzione asimmetrica con il lato destro più duro, proprio per sfruttare al meglio le caratteristiche della pista. Soffici e medie per l’eventuale scelta rain. Non è facile produrre gomme adatte a sette tipi di moto diverse (tante sono le case produttrici in gara). Bridgestone ci aveva messo quasi 15 anni per arrivare a un livello di eccellenza. Michelin, rientrata un anno e mezzo fa come fornitore unico, ha affrontato una prima stagione molto difficile, e ora lentamente sta trovando la quadra.