Redazione

Nella settimana del dopo Icardi e della seconda sconfitta a Milano della Juventus, stavolta contro il Milan, ecco una rassegna delle notizie più curiose degli ultimi giorni sul mondo del calcio.

LA CINA E’ VICINA
L’Italia del calcio e la Cina hanno sempre più cose in comune. Marcello Lippi è il nuovo ct della Nazionale, mentre Fabio Cannavaro, ex colonna della Nazionale di Lippi Campione del Mondo nel 2006, ha vinto la Jia League, la Serie B cinese, con il suo Tianjin Quanjian, conquistando la promozione nella massima divisone cinese, la Chinese Super League. Arrivato a giugno, Cannavaro ha portato la sua squadra dal 12esimo posto alla vetta della classifica. Buone notizie anche per Ciro Ferrara che ha conquistato la salvezza con il Wuhan Zall.

Fabio Cannavaro sulla panchina del Tianjin Quanjian.

Fabio Cannavaro sulla panchina del Tianjin Quanjian.

DA TOPOLINO A SNOOPY
C’erano una volta il Trofeo Topolino, oggi sostituito in Valle d’Aosta dal Trofeo Snoopy di calcio giovanile. La manifestazione, che si svolgerà dal 15 al 18 giugno, è riservata ai calciatori tra i 7 e i 12 anni. Il torneo è organizzato in collaborazione con l’assessorato al turismo e sport della Regione Valle d’Aosta, ma anche con vari comuni e numerose società calcistiche valdostane. Parteciperanno dai 3 ai 4 mila giovani.

UNA ESULTANZA NEL FANGO
Bizzarra esultanza per i giocatori del Real Betis. Gli spagnoli hanno festeggiato la vittoria per 2-1 contro l’Osasuna, conquistato nell’ultimo turno di Liga in maniera differente. Al termine dell’allenamento si sono divertiti a tuffarsi nelle pozzanghere che si erano formate nel campo di gioco a causa della forte pioggia.

UN LUPO SIMBOLO DI RUSSIA 2018
E’ un lupo la mascotte dei Russia 2018. Il suo nome è Zabivaka. Nel sondaggio, Zabivaka ha ottenuto il 53% delle preferenze degli oltre un milione di voti complessivi, spuntandola su suoi rivali: una tigre (27%) e un gatto (20%). “Sono sicuro che avrà un enorme successo tra i tifosi durante la Confederations Cup e il Mondiale di Russia 2018”, ha detto il vice primo ministro russo, Vitaly Mutko, capo della Federcalcio russa e del comitato organizzatore locale.

ACERBI, CHE RECORD!
Francesco Acerbi, difensore del Sassuolo, nella sfida contro il Rapid Vienna, ha festeggiato la 47esima partita in fila con la maglia neroverde. La più lunga striscia di gare consecutive appartiene a Dino Zoff, che dal ’72 all’83 ha collezionato 332 partite senza mai saltarne una. Tra i giocatori di movimento è Javier Zanetti il più continuo: il capitano dell’Inter ha giocato 137 gare consecutive in campionato, 162 tra tutte le competizioni.