Marco Piccari

Uno inventa e l’altro segna. Uno prende il pallone e lo nasconde e l’altro lo fa riapparire in porta. Uno gioca nel tempio del calcio, l’altro segna vicino al mare. Uno ha il 10 e l’altro il 9. Insieme avrebbero potuto giocare e magari anche divertire. Invece sono lontani, in campionati diversi e con i loro colpi illuminano e fanno gioire i tifosi. Uno è Tevez e l’altro è Balotelli. In un fine settimana di partite ti capita di incrociare e raccontare due grandi del calcio e allora ripensi ai numeri di maglia che ti hanno fatto sognare.

Tevez Vs Balotelli: un 10 Vs un 9

Alla Bombonera comincia Carlitos e l’ex Juve, nello stadio di Diego, ti riporta alla menti i numeri del 10. Tocco di palla sempre elegante e guizzi molto letali. Ogni volta che la palla arrivava della sue parti i tifosi si infiammavano. Dribbling e invenzioni e il Boca volava. Il piccolo Temperley provava a spaventare i padroni di casa con un pressing alto, ma dopo 7’ Tevez spegneva ogni entusiasmo della “Celeste”. Un suo assist spianava la strada all’ex Catania Gino Peruzzi per l’uno a zero. Poi qualche minuto dopo, in copia e incolla, Tevez si ripeteva e questa volta a colpire era Pavon. Fantastico quel 10 che danzava e accarezzava delicatamente la pelota. Il Leader del Boca ha mandato in estasi la Bombonera che è esplosa di applausi e baci all’uscita del campo di Carlitos.

BALOTELLI, UNA FURIA
Neanche il tempo di metabolizzare la prestazione di Tevez e via per l’Allianz Riviera dove va in scena Nizza- Nantes. L’atmosfera è come quella della Bombonera, grande entusiasmo e voglia di sostenere le aquile rossonere dal primo all’ultimo minuto. Il Nizza comanda la Ligue 1 e allora parte subito forte, possesso palla in mezzo al campo e ripartenze veloci per azionare Pleà e Balotelli. A rubare la scena è subito super Mario. L’attaccante, maglia numero 9, svariava su tutto il fronte offensivo, tornava a centrocampo per aiutare la squadra a salire e poi quando prendeva calci dagli avversari non reagiva mai. Un altro Balotelli e al 27’ esimo completava la sua giornata con un gol bellissimo, lanciato da Seri volava verso la porta dei canarini e con l’esterno destro mandava KO il Nantes siglando il 2-0. Bello questo Super Mario efficacie e soprattutto sereno che dopo il gol si inchinava e sorrideva davanti al suo pubblico. 6 gol in 5 partite di campionato, 7 reti stagionali in 7 apparizioni, a sorridere è anche il calcio che ha ritrovato Balotelli calciatore e sempre più numero 9. Al fischio finale ho pensato a Balotelli e Tevez che peccato non averli più nel nostro campionato. Un 10 e un 9: i numeri che fanno sognare.