Redazione

Un flirt estivo. Un incontro. E la promessa di rivedersi presto. Magari per le vacanze di Natale. La Roma e Barreca si sono dati appuntamento a gennaio? A questo punto è più di una ipotesi. Anzi. Una possibile trattativa che potrebbe riscaldarsi in inverno.

 Cosa può dare Barreca alla Roma?

Di Francesco apprezza moltissimo  questo ragazzo: qualità fisiche, atletiche e la progressione in allungo. A dispetto del suo 1,84 è anche molto agile e rapido nello spazio stretto. Il buon dribbling gli permette di uscire palla al piede da situazioni parecchio complicate. Nel Torino è stato uno dei migliori per continuità e qualità.

Schierato come esterno di fascia sinistra in una difesa a 4 interpreta il ruolo con grande efficacia e concentrazione per tutti i 90′. In fase offensiva sfrutta la sua progressione che gli permette di ricevere palla allargandosi alle spalle dell’avversario e di lasciarlo sul posto. Cerca costantemente la sovrapposizione e la ricerca del fondo: qualità particolarmente care a Eusebio Di Francesco che stravede per lui in anche in fase difensiva. Barreca è particolarmente attento all’allineamento con i compagni di reparto. Difficile trovarlo fuori posizione, anche dopo una sortita offensiva. La specialità della casa è la marcatura della palla. Non sbaglia praticamente mai una diagonale. Spesso, nel Torino, si è reso protagonista di chiusure con interventi da “ultimo” uomo sui filtranti avversari.

Da quella parte, però non c’è posto. Oppure no?

Le caratteristiche di Barreca sono note e apprezzate. Però da quella parte, non c’è posto. Corsia intasata da Kolarov, un cattedratico con esperienza internazionale, ed Emerson Palmieri, uno dei migliori interpreti dello scorso campionato. Attenzione, però: le dinamiche del mercato sono in continua evoluzione e il Liverpool non ha smesso di inseguire l’esterno brasiliano. Negli ultimi giorni di mercato è stata recapitata un offerta di 21 milioni di euro. Una cifra considerevole per un giocatore reduce da un intervento chirurgico e in attesa di rivedere il campo. Barreca costa 15 milioni di euro. Chiaro che il suo arrivo preluderebbe all’addio di Emerson più che di Kolarov, fra l’altro impiegabile anche al centro. E dunque? Più che un flirt, per ora è una “storia a distanza”. La Roma è alla finestra. Barreca è a Torino e aspetta una chiamata…se son rose, a dispetto del freddo, fioriranno a gennaio.