Marco Piccari

Torino-Juventus oltre ad essere un derby è stato anche il duello tra due super attaccanti: BelottiHiguain. Diciassette reti in campionato in due, generosità, cattiveria e istinto del gol. Due veri numeri 9 in area di rigore. In campo la sfida tra i centravanti è cominciata subito.

Belotti Vs Higuain: la partita dei due numeri 9

Al 2′ Higuain si è abbassato fino al centrocampo nel tentativo di recuperare un pallone, ma la marcatura serrata di Castan gli ha impedito di fare ripartire la Juventus. Un minuto dopo era Belotti ad aggredire il portatore di palla bianconero. Il centravanti del Toro è apparso subito carico ed ispirato e dopo un duello con Rugani, finito in parità, si è scatenato sbloccando il match: i granata hanno sfondato sulla destra e Baselli ha pennellato un cross sulla testa di Belotti che al centro dell’area di rigore anticipando Lichtsteiner ha fatto centro. Il gallo ha cantato al 16′ del primo tempo, Torino in vantaggio per l’ex Palermo undicesimo centro in A. Da quel momento la partita di Belotti è andata in crescendo: al 19esimo il gallo è partito dalla propria metà campo per andare sulla fascia a fare l’esterno. Con la forza ha trascinato il pallone ma non è riuscito a dribblare Rugani, che per fermarlo è stato costretto a usare le cattive. Dopo 10′ tocca di nuovo a Higuain: verticalizzazione di Cuadrado per Mandzukic, che a sua volta con un colpo di tacco ha fatto arrivare la palla al Pipita. Il resto lo ha fatto l’attaccante argentino: diagonale micidiale e risultato in parità.

Nel secondo tempo, Belotti di nuovo protagonista al 10′: scatto sul filo del fuorigioco, Rugani sorpreso è stato costretto al fallo per fermare il movimento dell’attaccante dalla sinistra verso il centro. Tre minuti dopo ancora il gallo protagonista di un duello corpo a corpo con Alex Sandro, che ha mandato in visibilio i tifosi granata. Belotti ha fatto reparto da solo. La svolta della partita al minuto 82: Higuain, che non si era ancora visto, ha toccato la seconda palla della ripresa segnando il gol del sorpasso: girata in area di rigore e Hart è battuto. Cattivo e letale come sempre. Nel finale lo stesso Hart ha negato al Pipita la tripletta. Belotti generoso e reattivo, Higuan tremendamente efficace.

 BELOTTI E HIGUAIN: I NUMERI DEL DERBY

Belotti:
Gol 1.
Tiri Specchio 1.
Passaggi 21.
Contrasti 2.
Palle guadagnate 3.
Palle perse 7
Fuorigioco 1

Higuain:
Gol 2.
Tiri Specchio 4.
Passaggi 14.
Contrasti 1.
Palle guadagnate 0.
Palle perse 3.
Fuorigioco 1.