Redazione

E’ diventato a furor di popolo un evento mediatico senza precedenti. Il possibile addio al calcio di Francesco Totti previsto per domenica 28 maggio 2017, quando allo stadio Olimpico si giocherà Roma-Genoa, ha scatenato in città reazioni in pieno stile Anni 90. Fila ai Roma Store per l’acquisto dei tagliando a quasi tre settimane dalla partita, gente disperata che sui social prova a fare offerte per ottenere i tagliandi, altri (probabilmente non tifosi della Roma), che provano a rivendere biglietti a cifre decisamente fuori mercato. Sarà addio o non addio? Totti non ha sciolto la riserva e dopo giorni di polemica solo ieri sera ha pubblicato sul suo sito un breve comunicato dove invitava tutti a pensare alla partita con la Juventus di domenica prossima.

Ma i tifosi della Roma non sembrano prestare molta attenzione all’appello del Capitano. Domenica all’Olimpico saranno presenti oltre 50 mila spettatori, molti saranno i simpatizzanti bianconeri residenti nella Capitale, che non vorranno perdere l’occasione di vedere la Juventus vincere lo scudetto numero 35 proprio in casa di una delle rivali storiche. Roma-Genoa, e tutto il movimento che si è venuto a creare intorno all’uscita dei biglietti (prima del comunicato ufficiale del club giravano anche false voci di prezzi e prelazioni aperte), ha completamento coperto il match di domenica, fondamentale per i giallorossi in vista dello sprint finale a due con il Napoli per il secondo posto, che varrebbe l’ingresso diretto in Champions League nella prossima stagione. Intanto anche il club ha confermato che per quello che potrebbe essere l’addio al calcio di Totti si sta andando verso il tutto esaurito.