Elisa Ferro Luzzi

Il nuovo Milan dei cinesi sta facendo un mercato stellare e sembra avere tutta l’intenzione di riportare Zlatan Ibrahimovic in rossonero. Non importa cosa pensi realmente Ibra, non importano i rapporti non troppo idilliaci tra il suo agente Mino Raiola e la società: a decidere sarà nuovamente lei, Helena Seger, la moglie. Nonostante si sia più volte paragonato a Dio, il buon Zlatan fuori dal campo è un comune mortale e come tutti i comuni mortali fa quello che gli dice la madre dei suoi figli. Ex modella, Helena ha 11 anni più di Ibra e un carisma fuori dal comune. Già la scorsa estate, quando lo svedese poi è andato al Manchester United, Helena aveva espresso la volontà di accasarsi invece a Milano. Le proposte dalla Cina e dagli States non le interessano: Ibra deve rimanere in Europa. Fassone può lanciare l’assalto.

Napoli e le wags pericolose

Dries Mertens in questa stagione è stato fondamentale per il Napoli: i suoi inaspettati 28 gol hanno permesso alla squadra di De Laurentiis di lottare fino alla fine per il secondo posto. Ma di recente si è scatenata una questione che ha fatto tremare l’intera tifoseria partenopea: la crisi con la moglie Kat Kerkhofs, belga, che un paio di mesi fa ha lasciato lasciato l’Italia a causa di un presunto tradimento del marito con una napoletana. Sottolineando di non volerne più sapere di tornare a Napoli. Crisi poi rientrata, ma che ha fatto tremare tutti: a quanto sembra, Kat avrebbe chiesto a Dries di scegliere tra lei, e quindi l’estero, e il Napoli (e la fiamma napoletana). In questi giorni, comunque, Mertens è stato avvistato in vacanza a Mykonos senza di lei.

mertens

Dries Mertens e la moglie Kat

Sempre in casa Napoli, è da poco andato in scena un altro fatto che ha avuto tra i protagonisti una moglie e che ha complicato non poco il rinnovo di Reina (ancora in standby): durante la cena di fine stagione, dopo il momento dei ringraziamenti, la torta e i regali, il presidente De Laurentiis si è congratulato con il suo portiere ma ha sottolineato, davanti alla moglie Yolanda Ruiz, che per diventare ancora più forte avrebbe dovuto evitare di cedere a tentazioni esterne. E per tentazione esterne intendeva avventure extraconiugali. A quel punto i coniugi, spazientiti, hanno lasciato il ristorante Villa d’Angelo prima dei saluti finali. E, non contenti, hanno anche scritto dei Tweet con delle allusioni ben precise, si dice, al presidente partenopeo: “La vera eleganza è restare indifferenti di fronte a chi vale poco”, ha scritto Reina. A lui ha fatto subito eco il post su Instagram di Yolanda: “Quando chi governa perde la vergogna, gli obbedienti perdono il rispetto”. Ancora non è ben chiaro il futuro del portiere spagnolo alla corte del Napoli, certo è che la moglie Yolanda non vede di buon occhio il numero uno partenopeo e questo potrebbe essere un problema.

reina yolanda ruiz

Reina e la moglie Yolanda Ruiz

 

SOCCERPASS: LA APP DELLE WAGS
Alcune wags hanno invece deciso di mettere a disposizione la loro esperienza. Le mogli di Gianluca Zambrotta, Simone Barone e Federico Peluso hanno infatti lanciato qualche tempo fa Soccerpass, la app che trae ispirazione da anni di esperienza in trasferimenti da una città all’altra, traslochi da fare e nuove scuole da scegliere per i bambini, sballottate per l’Italia e l’estero al seguito dei compagni calciatori. Soccerpass si rivolge infatti principalmente agli addetti ai lavori, giocatori, allenatori, manager e staff tecnico, offrendo servizi esclusivi e una rete di attività commerciali recensite dagli stessi professionisti del calcio, aiutandoli nei trasferimenti da una città all’altra con diversi consigli per integrarsi nella nuova realtà. “I problemi delle mogli dei calciatori possono sembrare frivoli –  ha dichiarato nel giorno della presentazione Sara Piccinini moglie di Peluso, difensore del Sassuolo, ex Juve, e ideatrice della app – I calciatori in genere si sposano molto giovani, poi sono le donne a doversi occupare di tutto. Con la nostra app le aiutiamo a farlo”.

soccerpass

Le mogli dei calciatori hanno creato Soccerpass