Elisa Ferro Luzzi

Tra un cinese e l’altro spunta Javier Zanetti. Ci ha pensato l’ex capitano dell’Inter, ora vicepresidente, a scuotere squadra ed ambiente dopo la debacle di Verona. Usando toni forti. Lui, che in genere è sempre tranquillo e pacato. “Non ci sono alibi per la sconfitta contro il Chievo –  ha spiegato Pupi a Premium Sport durante Inter Night, la serata dedicata agli abbonati nerazzurri -, nemmeno la condizione fisica. Dobbiamo reagire subito, approfittando della spinta che ci daranno i nostri tifosi. Loro sono la cosa più importante che abbiamo. De Boer è un tecnico intelligente, sa bene dove si può migliorare. Handanovic dice che il problema è stata la tournée negli Stati Uniti? Tanti club hanno fatto questo tipo di viaggio, i giocatori pensino ad allenarsi, senza cercare scuse. Icardi? Su di lui ci sono stati tanti giochini mediatici in cui la società non è mai voluta entrare. Tanto che lo abbiamo sempre dichiarato incedibile. Della sua situazione contrattuale parleremo più avanti, ora anche Mauro deve concentrarsi sul campo e sul suo essere capitano”.

zanetti

Il murales di Zanetti a San Siro

 

Parole da Capitano vero, parole di chi l’Inter non la abbandona e non la abbandonerà mai. Di uno che ai colori nerazzurri ha dato tanto e che cerca di trasmettere quello che ha imparato alle nuove leve. Una bandiera, non solo un vicepresidente, che continua ad essere tale anche dopo aver appeso gli scarpini al chiodo. Sicuramente contano gli anni e l’esperienza, ma c’è una netta differenza per ora tra quello che era lui e quello che è Maurito Icardi, di cui si parla spesso principalmente per il gossip e che durante questo calcio mercato ha fatto tribolare non poco la dirigenza a causa soprattutto delle dichiarazioni pubbliche della sua agente-moglie Wanda Nara. Quando era capitano Zanetti, queste cose non succedevano e non sarebbero mai successe neanche se la fascia gliela avessero data a 20 anni. Per far arrabbiare uno come Pupi ce ne vuole, l’Inter ci sta riuscendo già dalle prime uscite e questa non è una buona notizia.