Redazione

I Conti tornano? Le buone notizie provenienti da Milanello inducono all’ottimismo. L’esterno basso, infortunatosi al ginocchio sinistro lo scorso anno, ha ripreso a correre. La tabella di recupero prosegue nei tempi e nei modi sperati: l’esterno tornerà a disposizione di Montella a metà febbraio. Quanto basta per capire se sarà ancora Montella ad allenare il Milan

I conti…tornano?

Andrea Conti è solo uno dei…Conti che potrebbe arricchire la rosa del Milan. I contatti fra la dirigenza rossonera e l’attuale tecnico del Chelsea sono sempre più fitti. Sono stati vicinissimi, quasi a un passo, prima della sosta. Poi la vittoria contro lo United e la contemporanea affermazione del Milan hanno raffreddato la pista. L’atterraggio è comunque previsto. Appuntamento solo rimandato? Beh, molto se non tutto dipenderà dal proseguo della stagione

Destini incrociati

Ed ecco che i nodi dei due Conti tornano a legarsi. L’esterno rossonero è decisivo nell’economia di gioco di Montella. Il suo rientro potrebbe spingere il Milan a quella rincorsa verso la Champions, da centrare abbattendo due strade. L’Europa League o il campionato. Due competizioni in cui Conti, complice anche un riposo forzato che avrebbe volentieri evitato, si presenterà fresco e riposato. Quanto basta per tornare a fare la differenza. Conte…se lo augura. Anche perché senza Europa che conta, è difficile accettare il Milan.

Parigi val bene una Champions

Oltre a Milano c’è Parigi, che val bene una messa e anche un Milan che non arrivi in Champions. I rapporti fra Emery e la dirigenza sono logori. E il tecnico sembra destinato a chiudere il proprio rapporto con il PSG. Qualora accadesse, allo sceicco non dispiacerebbe affatto Conte. Il tecnico preferirebbe l’Italia, ma un Milan poco competitivo e ridimensionato non ha lo stesso appeal di questo. Fassone, fra l’altro, è stato chiaro: un mancato approdo in Champions si traduce nella cessione di uno o due top player. Il PSG ha messo gli occhi su Donnarumma, il maggior indiziato a lasciare il Milan orfano dell’Europa. Anche per motivi di riassetto del bilancio, la sua cessione sarebbe inevitabile. E non è affatto escluso che Gigio possa trovare Conte sotto la torre Eiffel Andrea si sbrighi a rientrare, dunque. Il suo apporto è fondamentale affinché i…Conti tornino.

i