Redazione

Spalletti dà una grossa mano a…Ventura. L’Inter ha recuperato due giocatori utilissimi in vista dei play off che valgono la qualificazione ai prossimi mondiali. D’Ambrosio e Candreva. La catena di destra è servita. L’unica speranza è che il CT non la ignori.

Finalmente movimenti spallettiani

Candreva e D’Ambrosio si sono mossi in perfetta sincronia nei tempi, attaccando lo spazio al momento giusto. Quando l’esterno basso conduce palla, Candreva si allarga per portare via l’uomo. Quando il numero 87 è in possesso di palla si accentra e attende la sovrapposizione, che arriva puntuale. Oppure si lavora sulla mediana, sfruttando l’appoggio di Borja Valero. Insomma, movimenti che hanno resto finalmente credibile almeno un binario.

D’Ambrosio merita l’azzurro

Candreva, salvo imprevisti, è già certo della convocazione. D’Ambrosio invece deve conquistarsela. É nel giro azzurro solo da pochi mesi. La sua prima chiamata risale al marzo scorso, con esordio contro l’Olanda. Nel match con la Sampdoria l’esterno basso ha giocato una partita di ottimo livello. Preciso e puntuale nelle chiusure, non ha sbagliato pressoché nulla dal punto di vista tattico. Molto più di un’alternativa a Zappacosta.

Il mercato in soffitta

Le buone notizie per l’inter non arrivano mai da sole: è vero che Spalletti ha recuperato D’Ambrosio e ha restituito ad alti livelli anche Candreva. Altrettanto innegabile, però, che le scelte del tecnico di Certaldo penalizzano il mercato. Cancelo e Dalbert, che nei progetti iniziali partivano come titolari inamovibili, si sono ritrovati, fra infortuni e cali di forma, ai margini della rosa. Discorso identico per Karamoh, che sembrava in rampa di lancio ed invece è rimasto in hangar. Considerate le sofferenze finali con la Samp, coincise non a caso con il turno infrasettimanale, forse è il caso di affidarsi maggiormente al turnover, considerando che la trasferta di Verona non dovrebbe essere troppo complicata. L’Hellas si può superare anche con Dalbert e Cancelo? Giusto per vedere l’effetto che fa vederli giocare insieme…