Redazione

Un “regalo” di Dani Alves alla Juventus? Il terzino brasiliano potrebbe portare in “dote” dal suo addio l’arrivo di  Thomas Meunier, sua riserva al PSG. Gli interessi sono convergenti. Lichtsteiner non ha rinnovato il contratto e da gennaio sarà libero a parametro zero. De Sciglio non ha convinto pienamente Allegri e avrà ancora qualche chance da giocarsi: in caso però l’esperimento fallisse la Juventus non può farsi trovare impreparata.

Torino crocevia per la…Russia

Thomas Meunier potrebbe lasciare il PSG chiuso proprio da Dani Alves. L’idea di non giocare titolare in un ruolo dove c’è molta concorrenza lo spaventa soprattutto in ottica mondiale. Meunier non vuole perdere l’appuntamento con la Kermesse in Russia quindi potrebbe valutare di attraversare le Alpi destinazione Torino. Il ragazzo è sotto contratto sino al 2020. La Juve può chiudere anche subito ma deve superare la concorrenza di Chelsea e Tottenham e, soprattutto, la perplessità di Emery che non vorrebbe perdere l’unica alternativa a Dani.

Cosa può dare alla Juventus

Meunier, classe 1991, ha compiuto un percorso molto simile a una vecchia conoscenza della Juventus. Gianluca Zambrotta. Come l’esterno campione del Mondo anche il belga ha iniziato da esterno offensivo per poi retrocedere sino alla linea difensiva. Un modo per sfruttare accelerazione in campo aperto. Il cambio di ruolo è agevolato da una notevole fisicità che gli permette di reggere senza alcun calo tutti i 90′. La specialità della casa è la transizione offensiva e la sovrapposizione scambiandosi il pallone con gli interni di centrocampo. Ambidestro, può giocare con uguale rendimento su entrambe le fasce. Il suo passato da esterno offensivo gli ha lasciato in eredità un buon dribbling e la facilità di cross. In fase di non possesso si affida al suo strapotere fisico: un metro e novanta difficili da arginare e superare. Non è un campione, ma il classico giocatore affidabile che può tornare sempre utile nell’arco di una stagione.