Redazione

Il derby di J&J. Al secolo, Jesus Suso e Jack Bonaventura. Due talenti purissimi, forse i migliori usciti improvvisamente dai radar rossoneri. J&J hanno un comune denominatore: sono penalizzati dal 3-5-2 che li relega spesso e volentieri fuori dall’undici titolare. Bei tempi, quelli del 4-3-3 quando entrambi erano indispensabili alla causa: lo spagnolo, come esterno sinistro. L’italiano come mezzala. Adesso gli spazi si sono inevitabilmente ristretti ma l’infortunio di Kalinic e la squalifica di Calhanoglu sembrano un segno del destino per permettere a entrambi di tornare nella partita più importante della stagione.

Jack ha voglia di stupire

Bonaventura, a differenza del nome, si è ritrovato sempre al posto giusto nel momento sbagliato. Arrivato nel Milan meno competitivo degli ultimi anni, si è meritato la conferma a suon di prestazioni. Poi, per, quando la rosa rossonera è tornata competitiva e, sopratutto, il Milan ha ritrovato l’idea di poter competere per vincere, è arrivato il cambio di modulo. Questione di sliding doors. Si aprono quelle sbagliate. O gli si chiudono in faccia. Di certo Jack è il centrocampista di gran lunga più talentuoso del trio in mediana. Ed è anche quello che ha sofferto di più. Eppure, ha tutte le qualità per imporsi. Montella lo attende con fiducia. Il derby è un occasione troppo importante per dimostrare di essere all’altezza di Calhanoglu e anche meglio.

Suso, giù dall’altalena

Anche l’esperienza rossonera di Suso è fatta di alti e bassi. Un rendimento altalenante complici i cali di forma, gli infortuni e il cambio di modulo. Nel 4-3-3 lo spagnolo aveva trovato la sua collocazione ideale come esterno. Riceve palla, salta l’uomo mette in mezzo o tenta la conclusione personale. Piede raffinatissimo, secondo forse solo a Calhanoglu, potrà avere una chance come seconda punta al fianco di Silva o come trequartista in un 3-5-1-1 riveduto e corretto. In entrambi i casi avrà una maglia: ed è il caso di tenersela stretta, dimostrando, una volta per tutte, di essere indispensabile.