Adriano Stabile

Nello scorso luglio si sono guadagnati titoli e pagine di tanti giornali facendo le fortune della nazionale italiana under 19, arrivata a un passo dal successo nel campionato europeo in Germania. Oggi, a distanza di poco più di due mesi dalla finale persa 4-0 con la Francia, facciamo il punto sulle carriere dei 18 ragazzi che erano agli ordini del ct azzurro Paolo Vanoli. Cinque di loro sono in Serie A, dieci in B, due in Lega Pro e solo Cutrone gioca ancora in Primavera. Ecco il borsino dei vicecampioni d’Europa Under 19.

ITALIA UNDER 19, IL BORSINO DEGLI EX AZZURRINI

ALEX MERET (Spal, Serie B) – Stazionario
Promettente portiere 19enne di scuola Udinese, ha raccolto 65 presenze in panchina in Serie A senza mai debuttare in campionato, ma disputando un paio di gare in Coppa Italia. Attualmente è nel gruppo dell’Under 21 del ct Di Biagio e ha collezionato 4 presenze in Serie B nella Spal. Nella squadra di Ferrara, dove è arrivato in estate, si è alternato finora con il più esperto Branduani, titolare nella scorsa trionfale stagione in Lega Pro.

Italia Under 19 Europei

Alex Meret, 19 anni, gioca nella Spal in Serie B

ANDREA ZACCAGNO (Pro Vercelli, Serie B) – In discesa
Portiere 19enne di proprietà del Torino, di cui è stato titolare nella Primavera, attualmente è riserva nella Pro Vercelli in Serie B. Attende ancora il debutto da professionista in campionato. È salito nel giro della nazionale Under 20.

DAVIDE VITTURINI (Pescara, Serie A) – In discesa
Terzino destro 19enne che piace molto all’Inter, ha già raccolto 13 presenze (10 da titolare) in Serie B nel Pescara che nella scorsa stagione ha raggiunto la promozione in Serie A. Attende ancora di debuttare quest’anno nella massima divisione. È passato nella nazionale Under 20, ma Di Biagio già lo tiene d’occhio per l’Under 21.

FILIPPO ROMAGNA (Novara, Serie B) – In discesa
Capitano dell’Italia Under 19 vicecampione d’Europa, a fine agosto è passato in prestito dalla Juventus al Novara. Difensore centrale di 19 anni, attualmente si trova nell’antipatico limbo a metà tra la prima squadra e la Primavera: in questo inizio di stagione ha racimolato una presenza in panchina in Serie B e una in campo tra i ragazzi del Novara. Fa parte della nazionale azzurra Under 20.

FEDERICO DIMARCO (Empoli, Serie A) – In crescita
Terzino sinistro di proprietà dell’Inter (con cui ha giocato una gara nel maggio 2015), compirà 19 anni a novembre: si è messo in luce lo scorso anno nell’Ascoli, in Serie B, raccogliendo 15 presenze, di cui 14 da titolare (con 4 assist). Esterno molto interessante, in questa stagione, nell’Empoli, sta conquistando la fiducia del tecnico Martusciello che l’ha schierato due volte titolare in Serie A.

MAURO COPPOLARO (Latina, Serie B) – Stazionario
Difensore di 19 anni, dopo aver debuttato tra i pro’ nel maggio 2014 con la Reggina (5 presenze in Serie B), ha giocato per due anni nell’Udinese Primavera per poi passare, in estate, in prestito al Latina. Ha fatto il suo esordio stagionale nell’ultima gara dei pontini, pareggiata 2-2 a Cesena. Fa parte della nazionale under 20

GIUSEPPE PEZZELLA (Palermo, Serie A) – In discesa
Terzino sinistro non ancora 19enne (compirà gli anni il 29 novembre), nella scorsa stagione ha debuttato in Serie A disputando 9 partite (di cui 7 da titolare) nel Palermo. Confermato dai rosanero, finora non è riuscito a vedere il campo nella squadra di De Zerbi. Fa parte della nazionale Under 20.

NICOLÒ BARELLA (Cagliari, Serie A) – In crescita
Centrocampista versatile con capacità di interdire e di costruire il gioco, a 19 anni va in campo con buona costanza nel Cagliari di Rastelli (5 presenze su 7 finora). Nello scorso campionato, in Serie B, ha fatto tanta esperienza con il Como (16 gare da titolare), pur con la retrocessione in Lega Pro. Attualmente è passato nel gruppo dell’Under 20 azzurra.

Italia Under 19 Europei

Nicolò Barella, 19 anni, centrocampista del Cagliari in Serie A

ALBERTO PICCHI (Spal, Serie B) – In discesa
Centrocampista 19enne di proprietà dell’Empoli, è passato in prestito alla Spal. Nato a Livorno, è pronipote del grande Armando Picchi, difensore dell’Inter di Herrera e della nazionale. Piace alla Juventus anche se non ha ancora debuttato da professionista. Giocatore dalla buona propensione offensiva e abile nelle incursioni, nella scorsa stagione ha segnato 7 reti in 21 gare con l’Empoli Primavera. In questa stagione, nella Spal, non è andato oltre le due apparizioni in panchina in Serie B.

SIMONE PONTISSO (Spal, Serie B) – In crescita
Mediano di 19 anni cresciuto nell’Udinese (con cui ha esordito in Serie A nel maggio 2015), si sta facendo largo, pian piano, in Serie B nella Spal, dove è arrivato in prestito. Ha giocato due volte finora tra i cadetti con la squadra di Ferrara, facendosi notare per un gran gol al debutto, il 10 settembre contro l’Ascoli (1-1), segnando con un potente destro al volo dalla distanza.

SIMONE MINELLI (Albinoleffe, Lega Pro) – Stazionario
Esterno sinistro offensivo, ha 19 anni ed è di proprietà della Fiorentina. In questa stagione è in prestito nell’Albinoleffe, in Lega Pro, con cui ha raccolto 5 presenze di cui una sola da titolare. Nella Primavera viola, nello scorso campionato, ha realizzato 13 reti in 21 gare (playoff inclusi).

MANUEL LOCATELLI (Milan, Serie A) – In crescita
Era il più giovane della nazionale Under 19 vicecampione d’Europa, ma anche il più promettente. Centrocampista di 18 anni, è reduce dal primo gol in Serie A, realizzato domenica scorsa nel 4-3 del Milan contro il Sassuolo. Può giocare da mediano, ma anche da mezzala: non è ancora arrivato alla nazionale Under 21 ma c’è da scommettere che presto Di Biagio lo convocherà.

SIMONE EDERA (Venezia, Lega Pro) – In discesa
Ala destra di 19 anni, ha raccolto due piccoli spezzoni di gara in Serie A con il Torino, nell’aprile scorso, contro Roma e Udinese. Attualmente milita nel Venezia di Pippo Inzaghi, in Lega Pro, ma fatica a vedere il campo: finora ha raccolto due presenze partendo dalla panchina per 67 minuti di gioco totali.

PAOLO GHIGLIONE (Spal, Serie B) – In discesa
Trequartista formatosi nelle giovanili del Milan e del Genoa, è passato in prestito alla Spal, ma è ancora di proprietà del club del Grifone. Ha 19 anni e deve ancora debuttare tra i professionisti. Ha giocato soltanto una gara in Coppa Italia, ad agosto, quando la Spal ha perso 5-1 contro il Cagliari. In Serie B invece si è sempre seduto in tribuna, andando in panchina soltanto una volta.

FRANCESCO CASSATA (Ascoli, Serie B) – In crescita
Protagonista nella scorsa stagione con la Juventus Primavera, è passato in prestito all’Ascoli in Serie B senza soffrire finora il passaggio di categoria: a 19 anni è titolare della formazione marchigiana con cui ha segnato anche il primo gol da professionista, il 27  agosto contro la Pro Vercelli (match chiuso sull’1-1). Talvolta un po’ troppo irruento, ha già rimediato 4 ammonizioni in 7 gare tra i cadetti: «Non mollo mai e punto sempre prendere la palla – ha spiegato qualche giorno fa al sito Picenotime – dovrò migliorare in questo aspetto».

PATRICK CUTRONE (Milan, Primavera) – Stazionario
Attaccante di 18 anni, è ancora nella nazionale Under 19 perché nato nel 1998. Dopo aver realizzato 14 gol in 19 gare nella scorsa stagione con il Milan Primavera, anche quest’anno è rimasto tra i ragazzi rossoneri. In questo primo scorcio di stagione ha già segnato 4 gol in 5 partite tra campionato e Coppa Italia Primavera. Finora non si è mai affacciato in prima squadra.

GIUSEPPE PANICO (Cesena, Serie B) – Stazionario
Attaccante di 19 anni, gioca nel Cesena in prestito biennale dal Genoa. Nella squadra ligure ha già assaporato due volte la Serie A per un totale di 15 minuti tra maggio e agosto del 2015. Quest’anno, con i romagnoli, ha raccolto 3 presenze (una da titolare) in Serie B. Nato nell’hinterland napoletano, da molti viene accostato a Ciro Immobile per il suo stile di gioco.

ANDREA FAVILLI (Ascoli, Serie B) – In crescita
Attaccante di 19 anni, è di proprietà del Livorno, gioca nell’Ascoli e ha militato per un anno e mezzo nella Juventus Primavera. Nella scorsa stagione ha realizzato 16 reti in 22 gare (playoff compresi) con i ragazzi bianconeri. Ha anche giocato una manciata di secondi in Serie A il 7 febbraio scorso subentrando al 93’ a Morata nel match vinto dalla Juve 2-0 a Frosinone; alla fine però il club di Agnelli non ha esercitato il diritto di riscatto sul giocatore. In questa stagione, nell’Ascoli, Favilli ha giocato finora 5 gare in Serie B di cui 2 da titolare: gli manca il primo gol tra i professionisti.