Redazione

Emre Mor quasi nerazzurro. Un colpo alla…Sabatini. L’esterno sinistro turco in forza al Borussia Dortmund è sempre più vicino a indossare la maglia dell’Inter. Un regalo di mezza estate che lascia l’amaro in bocca a tanti tifosi. La scommessa Emre Mor al posto del sogno Di Maria? Oppure il colpo a sorpresa Mahrez?

Emre Mor..te del grande Sogno di Mezza Estate?

L’arrivo di Emre Mor mortifica, per certi versi, le speranze di tanti tifosi nerazzurri convinti che l’ingaggio del “messi della Turchia” coincida con l’addio a Di Maria. Non è del tutto vero: Sabatini non ha mai mollato la pista che conduce all’argentino che, complice l’arrivo di Neymar rischia di giocare poco. Una ipotesi che neanche è presa in considerazione. Il cartellino è abbordabile: 50 milioni di euro, che potrebbe ridursi inserendo nella trattativa Joao Mario. Il problema è altrove, specificatamente nell’ingaggio: Di Maria guadagna 9 milioni di euro l’anno sino al 2019. La soluzione è un contratto pluriennale che possa garantire gli stessi soldi al giocatore, spalmati su un arco di tempo più lungo.

 Un…Di Maria in salsa turca.

Chi è questo ragazzino? In Turchia ne sono innamorati. Mancino, brevilineo, agile, veloce: può giocare indifferentemente a destra o sinistra sfruttando la sua eccellente tecnica di base. Dotato di ottimo dribbling, benché forse ancora troppo innamorato della giocata fine a sé stessa e del pallone. Nel 4-2-3-1 del Borussia Dortmund di Tuchel ha trovato poco spazio, chiuso da Dembelè, Pulisic e Reus. Concorrenza spietata e agguerrita. E allora meglio cambiare aria. Controindicazioni del caso: l’Inter, da trampolino, potrebbe trasformarsi in boomerang. Luciano Spalletti ha tanti pregi, ma non si fida molto dei giovani. I casi sono due: o Emre Mor è un talento assoluto e lo strega. Oppure è destinato alla panchina. Il tecnico toscano predilige il lavoro con calciatori già rodati. Ed è restio a concedere più di qualche chance. La scorsa stagione Gerson, tanto per non fare nomi, ha visto il campo solo in rare occasioni.

Al di là del sogno c’è il…Mahrez

Attenzione alla pista che porta verso il…Mahrez. Una mossa a sorpresa di Sabatini che ridisegnerebbe gli equilibri di mercato, oltre a scatenare una guerra con la Roma. La situazione, in questo momento, è molto fluida. L’Inter non riesce a prendere Karamoh. L’offerta di Monchi non soddisfa le condizioni economiche richieste dal Leicester. Candreva vuole andare al Chelsea. Incastri che generano uno scenario a “effetto domino”. Se l’esterno nerazzurro va da Conte, produce la liquidità necessaria per Karamoh. Se quest’ultimo dicesse “no”, allora ecco l’assalto a Mahrez. Servono sempre 40 milioni: l’Inter, a quel punto, può spenderli. La Roma, no.