Matteo Muoio

Formazioni in anticipo, la 34esima giornata di Serie A si apre oggi con l’anticipo tra Atalanta e Juventus. Cinque giornate al termine, punti pesantissimi in palio nelle leghe di Fantacalcio. Eccoci quindi, come ogni settimana, con i nostri consigli per l’11 da schierare. Solite premesse: nessun giocatore dalle prime 3 della classe o scelte scontate ( Icardi, Belotti, ecc.), Fantagazzetta come listone di riferimento per ruoli e bonus/malus, modulo 3-4-3. Partiamo.

Fantacalcio-widmer

Sylvain Widmer, all’Udinese dal 2013

Tata non prende gol, Ferrari nome a sorpresa

In porta chi rischia poco è il viola Tatarusanu, che domenica va con i suoi a Palermo; i siciliani sono in B e col morale a terra dopo la batosta dell’Olimpico, la Fiorentina si è ritrovata in corsa per un posto in Europa League grazie ai passi falsi delle milanesi, difficilmente concederà qualcosa ai rosanero. Dietro è lecito aspettarsi un buon voto dallo svizzero Widmer dell’Udinese; i friulani sono tra le squadre più in forma del momento e l’esterno è in palla, col Bologna spingerà parecchio. Il Crotone sta disputando un finale di stagione incredibile, vuole riaprire il discorso salvezza e contro il Milan venderà cara la pelle; per questo dietro proponiamo Ferrari, autore di 3 gol in questo campionato. Chiude il pacchetto arretrato il cileno Isla del Cagliari: la sfida del Sant’Elia contro il Pescara si preannuncia pirotecnica, potrebbe regalare bonus inaspettati.

LA FANTASIA DI BERNARDESCHI E EL KADDOURI
Ripartendo da Palermo-Fiorentina, è doveroso iniziare la mediana con Bernardeschi; il 10 è reduce dal clamoroso errore dal dischetto contro l’Inter, ha voglia di rifarsi e quella di domenica è l’occasione migliore. Politano del Sassuolo non va in bonus da un po’; i neroverdi sono in un buon momento e sfideranno al Castellani un redivivo Empoli che, dopo l’impresa di San Siro, tenterà di archiviare il discorso salvezza. Si prevedono emozioni. Dalla stessa partita peschiamo quindi il marocchino El Kaddouri; le soluzioni offensive dei toscani passano quasi tutte dai suoi piedi. L’ultima maglia del centrocampo va a Joao Pedro del Cagliari: come anticipato, il match tra i sardi e il Pescara è da over 3,5, la classe del brasiliano potrebbe fare la differenza.

Bernardeschi

Federico Bernardeschi, 10 gol in questo campionato

BABA SEGNA, BACCA E’ (QUASI) OBBLIGATO
Davanti Babacar è consigliatissimo. La squalifica di Kalinic gli ha regalato due partite consecutive da titolare, mai successo in stagione; alla prima, contro l’Inter, ha siglato una doppietta, col Palermo vuole ripetersi e convincere la società a puntare su di lui dopo l’addio già scritto del croato. Nove gol in 17 partite, la media di uno ogni 111′, entrare in doppia cifra nonostante le poche occasioni concessegli da Sousa sarebbe un bel traguardo. Chi deve riconquistare allenatore e piazza è il milanista Bacca, anche lui col futuro in bilico; i rossoneri, a Crotone, devono vincere per mantenere il sesto posto, Montella ha bisogno dei suoi gol. Fiducia poi al Cholito Simeone del Genoa, che domenica ospita il Chievo al Ferraris; due settimane fa, contro la Lazio, ha interrotto un lungo digiuno, deve chiudere bene per convincere qualche big ad investire su di lui.

Carlos Bacca, 13 gol con la Nazionale colombiana