Matteo Muoio

Tra due settimane la Serie A ci saluterà per darci nuovo appuntamento ad agosto e con essa il secondo gioco più amato dagli italiani, il Fantacalcio. Quest’anno vi abbiamo accompagnato con i nostri consigli per la formazione, spesso vincenti, ed oggi proponiamo un format inedito, proiettandoci già verso la prossima stagione. Se è vero che le grandi squadre si costruiscono con programmazione e in largo anticipo rispetto alla concorrenza, è bene portarci avanti per l’asta di fine agosto. Ecco quindi alcuni giocatori su cui puntare per il 2017/2018.

Fantacalcio-consigli

Łukasz Skorupski, all’Empoli dal 2015. E’ in prestito dalla Roma

Skorupski in porta, Caldara perno della difesa

Tra i pali l’affare potrebbe rispondere al nome di Lukasz Skorupski. Il polacco ha tenuto la porta inviolata in 9 occasioni quest’anno, non poche se giochi con la quartultima in classifica, e ha parato ben 4 rigori su 8; l’ultimo portiere a riuscirci fu Handanovic nel 2011. In estate tornerà alla Roma, proprietaria del cartellino, che lo venderà per fare cassa. Il Napoli ci pensa, specie non arrivasse il rinnovo di Reina, pure il Torino ha chiesto informazioni, comunque farà un salto in avanti rispetto ad Empoli. Secondo affidabilissimo, puntarci come primo potrebbe essere un azzardo. In difesa va fatto un investimento importante per Caldara. Quest’anno chi è riuscito ad accaparrarselo, magari a gennaio, per una decina di crediti ancora sfrega le mani. Il centrale dell’Atalanta è il miglior difensore del campionato per rendimento: 7 gol – record tra i difensori – e 6,53 di media voto. Chi teme un calo nella prossima stagione – difficilmente l’Atalanta riuscirà a confermarsi su questi livelli, specie con la doppia competizione – può stare tranquillo; Mattia vorrà dimostrare di poter essere protagonista nella Juve – dove si trasferirà nel luglio 2018 – e vuole strappare il pass per l’Europeo russo.

Fantacalcio-consigli

Caldara è già stato acquistato dalla Juve per quasi 25 milioni. Si trasferirà a Torino da luglio 2018

MILINKOVIC E SCHICK STUDIANO DA TOP PLAYER
Per il laziale Milinkovic-Savic questo è stato l’anno dell’esplosione, il prossimo sarà quello della definitiva consacrazione. Da top player. Ha rinnovato con la Lazio e non partirà, almeno per quest’estate. Ha bisogno di un’altra stagione ad altissimi livelli per convincere qualche top club a puntare su di lui, lo seguono le big di Spagna ed Inghilterra. Lecito aspettarsi grandi cose e magari una presenza più assidua nel tabellino dei marcatori: 4 i gol in campionato, ha tutti i mezzi per raddoppiare almeno il bottino. Nelle vostre strategie di mercato consideratelo tra i big del centrocampo, alla stregua dei vari Hamsik o Pjanic. In attacco, invece, la next big thing viene dalla Repubblica Ceca e veste blucerchiato. Schick è da prendere, a costo di partecipare ad aste folli. Undici gol – con 3 partite ancora da giocare – in 29 presenze, solo 10 da titolare. Miglior under 21 del nostro campionato, tra i primi 5 in Europa, è praticamente un giocatore dell’Inter, che lo lascerà a Genova un’altra stagione. Quella buona per dimostrare di non poter essere solo un’alternativa ad Icardi, quella da giocare tutta da titolare.

Milinkovic contro Salah e Nainggolan nel derby di Coppa Italia.