Redazione

Criscito al Napoli al posto di Ghoulam? Più di un’idea. Mimmo è in scadenza di contratto con lo Zenit. Quanto accaduto all’esterno basso algerino ha solo accelerato i tempi di una trattativa che si sarebbe riscaldata già nel prossimo inverno.

In scadenza a giugno e non ha rinnovato

Criscito, infatti, non ha ancora rinnovato il contratto con il suo club e non disdegnerebbe affatto l’ipotesi di rientrare in Italia. Molto, se non tutto, dipende dai play off. Se l’Italia, come tutti ci auguriamo, staccherà il pass per Russia 2018 l’esterno ha tutto l’interesse nel farsi notare da vicinissimo da Ventura (o chi per lui) per strappare la convocazione per i prossimi Mondiali. E poi non c’è da sottovalutare un aspetto puramente sentimentale: Criscito ormai ha raggiunto la piena maturità e ha anche una solidità economica importante. Già nel 2011 era stato vicinissimo a vestire l’azzurro, prima di raggiungere San Pietroburgo. Un ritorno, per scrivere la storia ed essere protagonista di uno scudetto, per un napoletano verace che potrebbe essere utilissimo a Sarri.

Cosa può dare al Napoli?

Mimmo Criscito è un soldato innamorato. Tatticamente disciplinatissimo, è l’elemento ideale per sostituire Ghoulam o perlomeno non farlo rimpiangere. In primis, ha un fisico più prestante di Mario Rui, con 185 centimetri per 75 chilogrammi. Un surrogato di Ghoulam: ha spinta, fiato, tempi di gioco e ottima tecnica. Tatticamente è perfetto. Il passato da difensore centrale lo aiuta nella lettura delle situazioni di gioco. La scuola Gasperini lo ha completato. Quasi impossibile sorprenderlo alle spalle. Eccellente in fase offensiva dà il meglio di sé come assistman. Non disdegna neanche la conclusione a rete. Insomma, un sostituto perfetto, anche in chiave futura, per Ghoulam. Resta da capire quanto possa costare: l’operazione non è insostenibile, con meno di 10 milioni, considerato che i russi non possono perderlo a parametro zero ma non amano neanche farsi prendere per il collo, si chiuderebbe un ottimo affare in doppia chiave…azzurra. Per in Napoli e la Nazionale.