Elisa Ferro Luzzi

Ogni competizione internazionale che si rispetti ha il suo coro-canzone tormentone. Nel 2006, quando l’Italia vinse il Mondiale, i tifosi azzurri intonavano Seven Nation Army dei White Stripes che sentiamo anche oggi riecheggiare dagli spalti degli stadi francesi.

Ad Euro 2016 si balla, si canta e ci si diverte con il coro partito dai tifosi nord-irlandesi che si chiama “Will Grigg’s on Fire”. Will Grigg è uno dei 23 giocatori della Nazionale di O’Neill e quest’anno si è messo in mostra con la maglia del Wigan. Sono stati i tifosi della squadra che ha militato in terza categoria inglese a lanciare la canzone per esaltare il proprio bomber e spaventare le squadre avversarie (“Will Grigg è scatenato e la vostra difesa è terrorizzata”). Il coro si rifà a Freed from desire, canzone di Gala che nel 1996 è stata in testa alle classifiche mondiali per diverso tempo. A quei tempi l’attaccante era un bambino ed iniziava a dare calci al pallone tra i sobborghi di Solihull, West Midlands; l’Irlanda dei Nord gli Europei se li guardava da casa.

Grigg quest’anno ha segnato ben 25 gol portando il Wigan alla conquista della League One e al ritorno in Championship dopo solo un anno di retrocessione. Quando ormai mancava poco alla promozione, il tifoso Sean Kennedy ha messo in rete questo video in cui provava un paio di cori per lui. Prima sulle note di Alicia Keys, poi di Gala

Il video è diventato virale, i tifosi del Wigan lo hanno fatto loro cantandolo per le strade nord-irlandesi, a volte anche in loop per un’ora.

I giocatori della Nazionale e i compagni di squadra sono stati ‘costretti’ ad intonarlo, i tifosi del Leicester lo hanno utilizzato per Vardy scatenando una sorta di diatriba con quelli del Wigan. C’è chi dice che l’originale sia Mitro’s on fire, cantato dai tifosi del Newcastle per Aleksandar Mitrovic.

Di chiunque sia l’idea poco importa: i supporters della Green White Army lo stanno condividendo con tutto il mondo per le strade francesi, Euro 2016 è decisamente ”on fire”

Il pezzo è stato poi remixato da Deep House due Blonde (con la collaborazione di Dj Kenno) e al momento è al settimo posto della UK Top 100.