Redazione

Higuain schiacciato dal…peso della finale? O delle responsabilità? Una forma fisica che tarda ad arrivare. E l’ennesima sfida decisiva “bucata”: El Pipita chiede scusa ai tifosi tramite il proprio profilo Instagram.

Higuain

Le scuse di Higuain ai tifosi della Juventus

Questa volta, però, il mea culpa, non basterà

Seconda finale persa, una prova opaca e, soprattutto l’incapacità di partecipare al gioco. Lento, goffo, impacciato. La tesi difensiva è arcinota: l’argentino ha una struttura fisica importante e ha bisogno di parecchio tempo per entrare in condizione. Accolta, ma solo in parte: anche Mandzukic ha sofferto parecchio i ritmi di gara. É anche vero però che il croato si è presentato in una forma fisica palesemente diversa rispetto al suo collega d’attacco.

Dunque? Al redde rationem torna l’annoso problema della bilancia. Higuain, lo sanno anche i sassi, quindi per primo anche lui, tende ad ingrassare. Premesso ciò, un professionista scrupoloso è ben consapevole degli impegni che lo attendono: e allora perché presentarsi in evidente sovrappeso? Adesso l’argentino deve accelerare. La Juventus vista all’Olimpico non può aspettare nessuno. E ha bisogno del suo centravanti.

Il problema è solo qualche chilo di troppo?

Non è solo una questione di forma fisica. Con la Lazio l’argentino è apparso poco lucido anche nelle giocate con i compagni. Ha toccato meno palloni di Buffon ed è alla quinta finale persa su sei disputate. Due di Copa America, un Mondiale, una Champions e una Supercoppa. Quante coincidenze servono ancora per parlare (anche) di fattore comportamentale? Il peso delle responsabilità è anche più difficile da sostenere rispetto a qualche chilo di troppo. Le calorie in eccesso si smaltiscono. Molto più complicato, invece, lavorare sui limiti caratteriali. Higuain è un centravanti straordinario, ma non basta essere “solo” un bomber. Quando la partita si complica, la strada si fa in salita, serve altro: carattere, personalità, capacità di trascinare i compagni. In tre parole: alzarsi sui pedali. Atteggiamento che non è nelle corde dell’argentino.