Redazione

Il mercato non dorme mai e non sembra risposarsi un secondo. Non si rilassa la Juventus che forse per la prima volta da quando domina incontrastata in Italia non è riuscita a programmare per tempo ogni mossa, complice il fulmine a ciel sereno di nome Bonucci. Marotta lo aveva detto: “La rosa a disposizione di Allegri è già competitiva, ma presteremo attenzione alle occasioni dell’ultim’ora”. Detto fatto e ora la società bianconera potrebbe calare una coppia d’assi niente male.

Howedes – Andre Gomes e il piatto è servito

Garay? Un ottimo giocatore, ma al momento non ci sono le condizioni adatte” ha confessato Marotta a margine della presentazione di Matuidi. La necessità di portare a casa un centrale di difesa, però, rimane e per questo nelle ultime ore si fa con sempre più insistenza il nome di Benedikt Howedes, centrale della nazionale tedesca e capitano dello Schalke 04. Il 29enne ha rotto con il club di Gelsenkirchen e starebbe cercando una nuova casa e potrebbe trovarla a Torino. L’interesse della Juventus è reale, così come quello per Andrè Gomes, centrocampista attualmente in forza al Barcellona e già vicino nella passata estate a vestire il bianconero. L’arrivo di Paulinho e quello imminente di Seri chiudono le porte al giovane centrocampista portoghese fortemente richiesto dallo stesso Massimiliano Allegri.

Tutto per tutto

Ora non resta che aspettare: al 31 agosto non manca molto e la Juventus farà di tutto per portare a casa due acquisti che oltre a completare la rosa ribadiranno la forza di un club sul tetto d’Italia da diversi anni e pronto a lanciare la sfida all’Europa che conta. Nelle ultime tre stagioni per due volte il tecnico di Livorno ha raggiunto la finale di Champions League. Ora ha deciso che non vuole solo andarci vicino, ma vincerla. Dunque ben vengano due acquisti mirati alla crescita internazionale di un club che in Italia non ha più molto da chiedere.