Elisa Ferro Luzzi

“I leoni non si confrontano con gli esseri umani”. Questo recita uno degli ultimi post di Zlatan Ibrahimovic su Instagram prima che il leone, cioè chiaramente lui stesso, si inchinasse davanti ad un brutto infortunio che chiude qui la sua stagione. 46 presenze con la maglia dello United per lo svedese, 28 gol di cui 17 in Premier e 5 in Europa League oltre a una manciata di reti nelle coppe nazionali; 10 assist, 3847 i minuti giocati. Sono i numeri che testimoniano la forza di Ibra, il campione che Mourinho ha voluto in squadra per dare personalità e spessore tecnico al suo United. In bocca al lupo al leone.

Danilo Cataldi, attualmente al Genoa, la settimana scorsa ha esultato non poco per il gol del compagno di squadra, Goran Pandev, alla comune ex squadra, la Lazio. Ma mentre la storia di Pandev con i biancocelesti è finita da tempo e con polemiche furiose contro il presidente Lotito, Cataldi prima o poi dovrà tornare nella Capitale visto che è a Genova in prestito. Chi si aspettava delle scuse da parte del baby biancoceleste per quell’esultanza è rimasto deluso. Ci ha pensato il giocatore stesso a scacciare le critiche con un messaggio su Instagram, anche se a molti tifosi laziali non è piaciuto: “La Lazio per me non è e non sarà mai un semplice club. È una famiglia, una casa nel mio cuore in cui sono entrato quando avevo 12 anni. E non dimenticherò mai ogni momento vissuto con il biancoceleste addosso e con l’aquila sul petto. Grazie alla Lazio, da bambino sono diventato uomo. E soprattutto professionista. La carriera di un calciatore è anche questo, sono orgoglioso dell’opportunità di giocare nel Genoa che ha creduto in me, di proseguire il mio percorso di crescita in una società così importante. Oggi, Cataldi dà l’anima per il Genoa come ha sempre fatto e se ci sarà la possibilità continuerà a fare per la Lazio. Senza voler mancare di rispetto a nessuno sia da parte mia che della mia futura moglie, che come giusto che sia, tifa e tiferà sempre la maglia che indosso. Questo è il mio percorso, con la testa al Genoa; come da sempre e per sempre grato e legato ai colori biancocelesti. Un abbraccio a tutti! Danilo”.

cataldi genoa lazio

Il messaggio di Cataldi per il tifosi della Lazio

PERICA, WIDIMER E L’X FACTOR MANCATO
Alcuni calciatori, ormai è risaputo, nel tempo libero si dedicano alla musica. Perica e Widimer, giocatori dell’Udinese, in settimana hanno dato spettacolo su Instagram esibendosi in una cover di “Tears in Heaven” di Eric Clapton. E il video ha letteralmente spopolato sul noto social network. Widimer ha mostrato una discreta abilità con la chitarra, centrando tutti gli accordi. Perica decisamente rimandato a settembre: ha alternato note azzeccate (poche) a stecche colossali. Una Mara Maionchi qualsiasi gli direbbe, senza ombra di dubbio, “Per me è no!”

INDIZI DI MERCATO O CASUALITA’?
A Douglas Costa piace la Juventus, almeno stando a quanto accade su Instagram. Due like alle foto dei festeggiamenti bianconeri, dopo la partita contro il Barcellona: uno 0-0 che ha qualificato la Juventus alle semifinali, il giorno successivo all’eliminazione del suo Bayern Monaco. Il fatto è che la Juventus sta cercando un esterno e vorrebbe proprio Douglas Costa nella propria rosa, chissà che anche lui non voglia lo stesso.

douglas costa juve

I like di Douglas Costa sul profilo Instagram della Juve

LE EMOJI DEI GIOCATORI DI REAL E BARCA
Chiudiamo con una novità social che riguarda il Clasico tra Real Madrid e Barcellona. In occasione della partitissima in programma al Santiago Bernabeu, le emoji di alcuni giocatori sbarcheranno su Twitter. Sarà quindi possibile vedere le faccine di Messi, Suarez, Piqué, Ronaldo, Benzema, e Ramos accanto agli hashtag con il loro nome. Il primo calciatore ad avere la propria emoji su Twitter è stato Paul Pogba. Presto in arrivo anche su Instagram.

emoticons barca real

Le emoticons dei giocatori di Barca e Real su Twitter