Redazione

L’Italia esce a testa alta da Euro 2016. Fatali, agli azzurri, i calci di rigore. Il grande cuore e il coraggio non sono bastati stavolta a portare a casa il risultato. Di questa serata ricorderemo le lacrime di Barzagli e di Buffon, il gesto “minaccioso” di Pellè a Neuer ed il successivo rigore sbagliato. E la strana rincorsa di Zaza dagli 11 metri. Esultano i tedeschi, che per la prima volta nella storia riescono finalmente a eliminare l’Italia in una gara ufficiale.

La gara attraverso i numeri

Tra Mondiali e Europei la Germania ha vinto sei delle sette volte in cui è andata ai rigori e per la prima volta in nove sfide ha avuto la meglio contro l’Italia in un grande torneo internazionale. Nelle ultime quattro occasioni in cui l’Italia è andata ai supplementari tra Europei e Mondiali, la sfida è poi terminata ai rigori: Francia 2006, Spagna 2008, Inghilterra 2012 e ieri (due vittorie e due sconfitta).

Bonucci protagonista

Prima del gol di Bonucci, la Germania non subiva una rete tra Europei e Mondiali da 558 minuti. Il giocatore della Juve è stato il primo difensore a segnare su rigore per l’Italia dopo Oddo contro l’Ucraina nell’ottobre 2006. Bonucci è anche il primo difensore a segnare un rigore per l’Italia tra Europei e Mondiali (nei 120 minuti). Inoltre, quello di ieri è stato il primo rigore in assoluto calciato da Bonucci in carriera da professionista in partite ufficiali.

Schweinsteiger eguaglia Klose. Ozil scatenato contro l’Italia

Con l’ingresso in campo al posto di Khedira, Bastian Schweinsteiger ha eguagliato il record assoluto di presenze tra Europei e Mondiali di Miroslav Klose: 37. Solo Cristiano Ronaldo (19) ha adesso più presenze di Schweinsteiger e Buffon (17) agli Europei.

La Germania ha impiegato 41 minuti per effettuare il primo tiro in porta: ai tedeschi non era mai successo in un match degli Europei dal 1980. Ozil ha segnato tre gol in cinque partite finora contro l’Italia, contro nessun’altra nazionale ha segnato di più finora in carriera. Per lui sono 20 i gol totali con la maglia tedesca.