Redazione

A sinistra la Juventus prepara la rivoluzione. Nè Alex Sandro nè Asamoah dovrebbero far parte della rosa della prossima stagione, ma il punto interrogativo è tutto sui tempi delle cessioni dei due terzini. E se il ghanese sembra poter tranquillamente rimanere a Vinovo fino al termine del campionato, c’è la situazione che riguarda il brasiliano che sta facendo innervosire non poco la dirigenza bianconera. Un rinnovo tirato per le lunghe e mai firmato, con dietro l’ombra parecchio ingombrante delle grandi della Premier League. In particolare il Chelsea, che lo voleva già nella scorsa estate, ma a cui la Juventus ha fatto muro. Perdendo però il formidabile terzino, che non sta certo rendendo come può.

Emerson Palmieri, un terzino completo

E quindi Marotta e Paratici sono entrati nell’ordine di idee che forse non è salutare per la squadra trattenere a forza Alex Sandro fino a giugno e una cessione già a gennaio a questo punto non è certo da escludere. Se ciò dovesse accadere però, la soluzione ai problemi bianconeri sulla fascia sinistra potrebbe arrivare dalla Serie A, in particolare dalla Roma. Un altro brasiliano, con passaporto italiano ed in odore di nazionale azzurra. Emerson Palmieri è al rientro dal grave infortunio rimediato all’ultima giornata della scorsa stagione, ma prima del crac ha dimostrato di essere diventato un terzino completo, sia in fase di spinta che nell’applicazione difensiva.

A Roma Kolarov può togliergli spazio

La Roma ha ovviato alla sua assenza acquistando Kolarov e pensando di alternare i due una volta tornato a pieno regime il brasiliano, ma l’esplosione dell’ex Manchester City rischia di limitare non poco le presenze di Emerson Palmieri in questa stagione. E quindi la Juventus sta cercando di capire se c’è un margine di trattativa per portarlo a Torino, nella consapevolezza che la cessione di Alex Sandro lascerebbe sì un buco sulla sinistra, ma anche in eredità un gruzzolo importante da poter spendere sul mercato. Palmieri è già stato al centro di qualche trattativa nella scorsa stagione e persino durante l’infortunio si è parlato di un interesse del Liverpool per il mancino ventitreenne.

Trenta milioni di euro per assicurarsi il brasiliano

La Roma non sarebbe del tutto contraria a trattare, anche se questo significherebbe cedere un calciatore ad una diretta concorrente per lo Scudetto. Kolarov sulla sinistra è una garanzia e ci sono in rosa calciatori in grado, all’occorrenza, di giocare da quel lato di campo. Un’offerta pesante, nell’ordine dei trenta milioni di euro, potrebbe convincere Monchi, che a quel punto potrebbe dedicare la somma ricevuta all’acquisto di un top player in un’altra zona di campo. La Juventus si muove e attende. Molto, se non tutto, dipende da Alex Sandro. Se le bizze continuano, sarà cessione. E a quel punto il treno brasiliano che arriva sul binario proveniente da Roma sembra l’opzione migliore per sostituirlo.