Elisa Ferro Luzzi

Prestazione maiuscola della Juve che grazie a una doppietta di Higuain vede la finale: Monaco-Juve 0-2. E’ stata la notte in cui la squadra di Allegri ha ipotecato la finale e ora è pronta a riscattare la sconfitta di Berlino contro il Barcellona andando a prendersi la coppa dalle grandi orecchie che coronerebbe il sogno di una stagione (e di una gestione) intera. Manca solo il ritorno a Torino, il 9 maggio, contro il Monaco di Mbappe’, vera rivelazione di questa annata calcistica, prima della finale di Cardiff.  Gonzalo Higuaín non segnava da sette partite nella fase ad eliminazione diretta della Champions League: l’ultima volta fu ad aprile del 2013, in Real Madrid-Galatasaray 3-0). Ancora una prestazione maiuscola della difesa bianconera: pensate che è la sesta volta di fila che la Juve tiene la porta inviolata in gare di Champions: 621 i minuti di imbattibilità totali, dal gol di Nico Pareja. Un altro importante primato per Gianluigi Buffon, che dopo la gara con il Monaco è diventato il secondo italiano a raggiungere le 100 presenze con la stessa squadra in Champions League dopo Paolo Maldini. Ecco alcune curiosità sulla sfida con in francesi e con le francesi in generale.

Monaco-Juve, stagione 1997/98

Monaco e Juventus si sono già affrontate in semifinale di Champions League nel 1997/98. La squadra di Marcello Lippi si è imposta col risultato totale di 6-4 e ha raggiunto la finale, perdendo poi contro il Real Madrid. Nella gara di andata allo Stadio delle Alpi, i bianconeri ai sono imposti 4-1 grazie ad una tripletta di Alex Del Piero (due rigori) e un gol di Zinédine Zidane. Il Monaco di Jean Tigana ha vinto 3-2 la partita di ritorno. Uno dei marcatori è stato Thierry Henry, che l’anno dopo sarebbe andato alla Juventus per soli otto mesi.

NESSUNA FRANCESE COME IL MONACO
Il club monegasco ha raggiunto le semifinali di Champions per la quarta volta, ci era già riuscito nel 1993/94, 1997/98 e 2003/04. Nessun’altra squadra francese le ha giocate più di una volta. Dopo aver mancato l’accesso alle semifinali di Champions consecutivamente dal 2003/04 al 2013/14, la Juventus le disputerà per la seconda volta nelle ultime tre stagioni.

L’ULTIMO INCROCIO
La Juve di Allegri ha eliminato il Monaco di Jardím ai quarti nel 2014/15. A fare la differenza è stato il gol su rigore di Arturo Vidal nella gara di andata a Torino.

LE FINALI PERSE DI GELSENKIRKEN E BERLINO
Il Monaco proverà a raggiungere la finale per la seconda volta nella sua storia. Ci è riuscito solo nel 2003/04, ultima edizione in cui ha disputato le semifinali: a Gelsenkirken la squadra francese si è dovuta arrendere al Porto. La Juventus, ce lo ricordiamo bene, è approdata per l’ultima volta in semifinale due stagioni fa e ha raggiunto la finale, persa poi a Berlino

LA JUVE E LE SQUADRE FRANCESI
L’undici di Allegri ha già vinto in Francia in questa edizione, battendo il Lione per 1-0 alla terza giornata del girone eliminatorio con un gol di Juan Cuadrado. La gara di ritorno, a Torino, si è conclusa 1-1 (gol di Higuain e Tolisso). La Juve, inoltre, non perde da sei gare contro squadre francesi (in casa e fuori), ovvero dal 2-0 contro il Bordeaux nella fase a gironi 2009/10. In casa delle squadre francesi, i bianconeri hanno un bilancio di cinque vittorie, tre sconfitte e cinque pareggi, con una sola sconfitta nelle ultime cinque trasferte. I campioni d’Italia hanno vinto tutti e gli 11 confronti a eliminazione diretta contro le squadre di Ligue 1. Sono quattro le semifinali europee superate contro squadre francesi: oltre ad aver eliminato il Monaco nel 1998, la Juve ha vinto allo stesso turno contro il Nantes in Champions nella stagione 1995/96, il Bordeaux in Coppa dei Campioni 1984/85 e il Paris Saint-Germain in Coppa Uefa 1992/93.