Redazione

Non potendo arrivare a Mbappè, la Juventus punta comunque su una delle stelle della Ligue 1 per rafforzare il suo centrocampo. Sì, vero, da oltralpe è già arrivato Matuidi, che con il suo dinamismo sta cambiando volto a una Juventus che aveva bisogno di un calciatore dalla fisicità importante in mediana. Ma non basta, serve altro, perchè tra infortuni e impegni, la coperta a centrocampo rischia di essere corta. E quindi si guarda di nuovo alla Francia, dove c’è qualcuno che può decisamente fare al caso di Allegri.

Maxime Lopez, già cercato ad aprile

No, non è Marco Verratti, che pure è da sempre un obiettivo della Juventus. Il profilo identificato (e già da parecchio) è quello di Maxime Lopez, centrocampista dell’Olympique Marsiglia di Rudi Garcia. Non è un nome totalmente nuovo, perchè Marotta e Paratici gli avevano già messo gli occhi addosso più di sei mesi fa in ottica mercato estivo, ma poi si è puntato su altri obiettivi in mediana, molti dei quali sono comunque sfumati. Ma considerando che un’altra stagione da titolare non può che far bene al classe 1997, meglio fare di necessità virtù e lasciarlo maturare in Ligue 1, magari però bloccandolo per il prossimo giugno.

Mezzala completa e leader

Maxime Lopez è una mezzala dall’enorme personalità, capace di inserirsi subito negli schemi dei marsigliesi e soprattutto di farsi riconoscere come leader del centrocampo, come dimostrano le statistiche dello scorso campionato. Il ragazzino, vent’anni ancora da compiere, è quello a cui i compagni passano la palla quando sono in difficoltà, la sua media di tocchi a partita è quasi il doppio di quella degli altri della mediana marsigliese. Fisico stile Verratti, ma anche dribbling nello stretto, un gran numero di palloni recuperati e di passaggi completati. Un mix di quantità e qualità che sta facendo la gioia di Rudi Garcia. E che ha interessato la Juventus.

Emre Can e Goretzka, obiettivo 2018

Che però continua a guardarsi intorno, soprattutto sui due suoi obiettivi teutonici. Emre Can ha recente dichiarato che è un onore aver ricevuto un’offerta dalla Juventus. A parte l’errore di concetto (in teoria le società non potrebbero contattare un calciatore in scadenza 2018 prima di gennaio), è evidente che i bianconeri non hanno mollato il centrocampista del Liverpool. Come non si dimenticano mai Leon Goretzka, anche lui in gradi di liberarsi dallo Schalke a parametro zero. I due hanno paradossalmente creato problemi alla Juventus, segnando entrambi con la nazionale tedesca e aumentando il proprio valore di mercato, anzi, quello del proprio ingaggio. Che sarà la vera discriminante dei contratti che strapperanno a partire dal prossimo 1 gennaio.