Redazione

La Juventus con uno sguardo al presente e uno al futuro. La sfida con il Genoa apre anche diverse parentesi di mercato. Del resto vi sono parecchi precedenti sul binario che collega la Liguria a Torino. L’ultimo nome della lista potrebbe essere Pellegri.

Pellegri sulle tracce di Orsolini

In questa ottica, Pellegri ricalcherebbe il percorso di Orsolini. Entrare nell’orbita bianconera e restare sotto il controllo della società che poi deciderà, di volta in volta, come gestirne talento e possibilità. Il calciatore del Genoa è un predestinato. Giovanissimo, non ha chance di giocare nella Juventus che però potrebbe acquistarlo e lasciarlo maturare a Genova dove quest’anno al netto di 6 presenze ha già messo a segno due reti. Si parla del primo calciatore del nuovo millennio a siglare una doppietta in serie A e comunque del più giovane esordiente della storia del campionato. Dunque, non esattamente una meteora. Fra l’altro l’aver giocato sempre “sotto età” rispetto alla categoria, quindi contro avversati più grandi, lo ha anche arricchito da un punto di vista caratteriale. L’enfant prodige del Grifone è destinato a un futuro da dipingere a colori, ma senza fretta.

La Juventus, non scommette, ma opera come fosse in borsa

Il ragazzo sarebbe l’ennesima scommessa bianconera? Anche se in questo caso è più giusto parlare di “trading”. Le operazioni di mercato bianconere non sono mai legate a giovani incognite, ma a ragazzi che, al netto della giovanissima età, sono già rodati e possono avere un futuro più o meno importante nella massima serie. E sul quel “”più o meno” c’è il margine che interessa da vicino la Juventus. Se il giocatore sboccia ad altissimi livelli, gli si spalancano i cancelli di Vinovo, come accaduto con Caldara e Spinazzola. Se invece dovesse mantenere le promesse solo in parte, confermandosi comunque un giocatore da serie A, la Juve ha comunque il suo cartellino e può rivenderlo a prezzo maggiorato. Dunque, nessuna scommessa. Piuttosto operazioni quasi “borsistiche” in cui il titolo più rende tanto è vantaggioso. Cosi per Han, quanto per Pellegri. La Signora non lascia niente di intentato.