Redazione

Un ben…evento in vista della sfida con i Sanniti. La Juventus recupera Pjaca. Sette mesi dopo, il talento croato è pronto a riprendersi il tempo perduto. Un brutto infortunio, crociato anteriore e menisco, lo ha tenuto ai margini della Juventus.

Alla ricerca del tempo perduto

E adesso quella Juventus è il momento di riprendersela. Se la sfortuna si girasse a guardare da un’altra parte, tutto sarebbe più facile per un ragazzo dal talento pari alla malasorte. Prima l’infortunio al perone, poi al ginocchio. Negli ultimi due anni Pjaca ha visto più medici e fisioterapisti che compagni di squadra. Finalmente, però, si vede la luce in fondo al tunnel. Il croato si allena ormai regolarmente con i compagni e a pieno regime. E dopo la sosta tornerà disponibile a tutti gli effetti.

Anche se dovrà sudare tantissimo per ritrovare il posto: la campagna di rafforzamento si è concentrata sopratutto sugli esterni. Investimenti massicci e sovraffollamento: in questo momento Pjaca parte dietro Cuadrado, Costa, Bernardeschi e Mandzukic. Una fila che neanche alle 17 in tangenziale. Però Allegri potrebbe aver trovato una scorciatoia che permetterebbe di salvaguardare talento ed equilibri…

Pjaca vice-Higuain?

Pjaca non è solo un esterno. Le sue caratteristiche tecniche gli permettono di giocare anche come centravanti. 50′ contro il Trino sono stati sufficienti a fugare i dubbi al riguardo. Pjaca, che nasce come trequartista e si è modellato come esterno, ha corsa e tecnica per accentrarsi e avanzare di una decina di metri. Anzi, considerata una certa “pigrizia” nel ripiegare in fase di non possesso, forse la collocazione come punto di riferimento offensivo è l’ideale. Da falso nueve può “aspettare” e ricevere il pallone, puntare l’uomo e saltarlo per tentare la conclusone a giro o di potenza da fuori.

L’unico dubbio è legato alla ricezione di palla spalle alla porta, che rischia di fargli perdere un tempo di gioco. Se, però, la Juve giocasse (come spesso fa) molto sul possesso palla e sulla ricerca della profondità, Pjaca può divenire il perfetto vice-Higuain. Andando tra l’altro a coprire l’unica casella realmente scoperta nella rosa bianconera, dopo la (quasi) definitiva trasformazione di Mandzukic in esterno sinistro.