Redazione

Che sia con un piede fuori da Formello è cosa ben nota, ma che sia fuori anche dall’11 tipo di Inzaghi è una grande sorpresa. Naturalmente parliamo di Keita Balde Diao, senegalese che nel finale dello scorso campionato ha fatto innamorare i tifosi biancocelesti, ma non solo. Basti pensare alla tripletta al Palermo, ma soprattutto alla doppietta alla Roma, che ha consentito alla Lazio di vincere il derby.

Sul mercato il giovane Keita è cercato con insistenza dalla Juventus, a detta di Lotito l’unica squadra ad aver presentato un’offerta per il giocatore, e dall’Inter, che non ha mai nascosto di apprezzare il talento sbocciato in biancoceleste. Le trattative saranno ancora lunghe, anche perché il buon Lotito non scende dalla valutazione di 25-30 milioni di euro, anche se il contratto di Keita è in scadenza nel 2018. Sia Juve che Inter stanno provando a trattare, ma il Presidente della Lazio è un osso duro. Eppure c’è da scommettere che alla fine tutti avranno quello che vogliono: Lotito i soldi e Keita una nuova destinazione in cui consacrarsi.

Tutto questo anche perché Inzaghi sembra escluderlo dall’11 titolare. Il 3-5-2 che sta provando il tecnico non vede Keita come protagonista, anzi, i due terminali offensivi sono naturalmente Immobile e a sorpresa Felipe Anderson, non più esterno ma seconda punta, a fare anche da raccordo tra centrocampo e attacco. Questa nuova soluzione sta dando i suoi frutti, perché la Lazio ha schiacciato il Bayer Leverkusen per 3-1 grazie proprio alla nuova coppia d’attacco. Due gol per l’italiano e uno per il brasiliano, che sembra aver conquistato un posto nel cuore di Inzaghi nonostante le numerose sostituzioni dello scorso anno.

Da contare anche l’arrivo di Caicedo, che tenterà di contendere una maglia da titolare a Immobile, impresa che appare comunque difficilissima. Tutti questi fattori portano verso un’esclusione di Keita che, se verrà messo a margine del progetto, potrebbe assumere anche un valore minore di mercato. Il senegalese rischia quindi di rappresentare ulteriormente un problema per Lotito e Tare, che invece stanno facendo di tutto per vendere il gioiello al prezzo che vogliono.

Siamo a fine luglio e la telenovela andrà avanti per parecchio. Un tira e molla che farà soffrire i tifosi della Lazio, che non si vogliono rassegnare alla partenza di uno dei maggiori talenti della Serie A. Che non convince la Nord anche per via del (mancato) nome del sostituto, scelta ancora avvolta dal mistero. Soltanto il tempo ci dirà che avrà ragione in questa storia: Lotito, Inzaghi o Keita.