Redazione

Da sostituto di lusso a protagonista assoluto della splendida annata della Lazio. Keita Baldé è stato di certo una delle armi migliori a disposizione di Simone Inzaghi e tra le tredici reti di questa stagione nessuna rimarrà nei cuori dei tifosi laziali come la doppietta nella vittoria nel derby. Ventidue anni compiuti da poco, un talento innegabile, qualche intemperanza fuori dal campo ed un contratto che scade nel giugno 2018. Con le sue prestazioni, Keita si è catapultato al centro dell’attenzione di tutti gli addetti ai lavori. Scopriamo quindi qualcosa di più sul match winner del Derby della Capitale…

  • È il primo giocatore biancoceleste a realizzare una doppietta in un derby dai tempi di Roberto Mancini nel lontano 1998. Ma a Mancio le due reti non erano bastate, dato che quella rocambolesca stracittadina si era conclusa con un pirotecnico 3-3. I due acuti del senegalese hanno invece permesso alla Lazio di tornare alla vittoria in un derby di campionato dopo cinque anni e di certo rischiano di garantire all’ex Barcellona l’immortalità calcistica dalle parti di Formello.
  • Ha lasciato la squadra catalana a causa di uno scherzo. Grande protagonista in campo delle giovanili blaugrana, Keita viene punito dalla società dopo aver messo del ghiaccio nel letto di un compagno di squadra. La sua pena consiste in un prestito al Cornellá, condito da 47 reti in una stagione, al ritorno dal quale il calciatore non firma il rinnovo di contratto e si accorda con la Lazio.
  • Ha esordito nella nazionale senegalese nel 2016, dopo aver atteso la chiamata della selezione spagnola. Essendo nato ad Arbúcies, Keita era infatti convocabile anche dalle Furie Rosse, ma alla fine ha optato per rappresentare il paese dei suoi genitori. Nel 2015 ha però indossato anche la maglia di un’altra nazionale, quella della Catalogna, in un’amichevole contro la selezione dei Paesi Baschi.
  • Nel 2014 è stato inserito da Don Balòn, prestigiosa rivista spagnola, nella lista dei migliori centouno calciatori nati dopo il 1993. In una sfida molto particolare, nel derby ha battuto un altro calciatore presente nell’elenco, Antonio Rüdiger, che nel 2014 era ancora in forza allo Stoccarda.
  • È un grande appassionato di rap e hip-hop ed è stato protagonista di un video musicale. Appare infatti nel videoclip di We Gon Ride, brano del duo italo-algerino B-Goss, che vede la partecipazione e la produzione e di Flo Rida, vera e propria stella del rap mondiale, e di altri due artisti di rilievo, T-Pain e J Rand.