Redazione

Un ritorno a casa, dopo anni di Juventus. Lichtsteiner ci pensa su. Lo svizzero giocherà, con ogni probabilità, la sua ultima stagione alla Juventus. Non ci sono i margini di un rinnovo, considerando l’età del calciatore, le ambizioni bianconeri e, soprattutto, la scelta di tenerlo fuori dalla lista Champions per il secondo anno consecutivo. Quanto basta per pensare ad un futuro lontano da Torino. Le offerte non gli mancano, ma un ritorno a Roma non gli dispiacerebbe affatto. Magari sin da subito, qualora la Juventus centrasse l’obiettivo esterno basso già nella finestra di mercato invernale.

Possibile anche a gennaio?

I rapporti fra Lichtsteiner e la dirigenza della Juventus non sono ottimali. E anche in virtù di questa situazione la società bianconera non vorrà comunque disperdere il capitale. Lichtsteiner può essere venduto sui 5-6 milioni di euro a gennaio per evitare di perderlo parametro zero. E qui entra in gioco anche la volontà della Lazio. I biancocelesti sono disposti a spendere dei soldi per un giocatore che potrebbero avere gratis. In questo contesto si intrecciano tante dinamiche. I buoni uffici con la Juventus sono legati anche alla questione De Vrij, che come è noto, è da sempre un obiettivo bianconero per l’immediato futuro. Dunque, resta da capire come si evolverà la situazione: se vi saranno le condizioni, la Lazio potrebbe anche affondare l’attacco allo svizzero e ritrovarsi un giocatore utile per il resto del campionato, e soprattutto utilizzabile anche in Europa.

Lichtsteiner, molto più di una chioccia per Marusic

Le qualità di Lichtsteiner sono note. Ribattezzato “Forrest Gump”, al di là della somiglianza con il personaggio interpretato da Tom Hanks, anche per la sua facilità di corsa. Beh, Lichtsteiner non è solo su e giù per la fascia. Con il tempo ha affinato anche il senso tattico e sgrezzato un destro non esattamente educatissimo. La carta d’identità ne ha limitato l’autonomia, ma non l’integrità fisica. Lo svizzero è molto meno incline agli infortuni di Basta, spesso alle prese con l’infermeria. Ideale per il 3-5-1-1 di Inzaghi, che, con la sua presenza, chiuderebbe un bel buco da quella parte e poi penderebbe maggiormente a sinistra quando in possesso di palla, “liberando” così la fisicità di Lukaku, devastante in fase offensiva, un po’ meno quando è chiamato a difendere. Fra l’altro Lichtsteiner è l’ideale per far crescere con serenità Marusic. Insomma, il ritorno del figliol prodigo può davvero fare tutti felici…