Redazione

Niente da fare per la Juve, che dopo il pareggio nel derby rimanda la festa Scudetto di una settimana. E’ iniziato il Giro d’Italia, mentre anche in serie B ancora nessun verdetto (retrocessione del Latina a parte causa penalizzazione). Tante però, come al solito, le notizie curiose, tutte da leggere.

Scintille Sinisa-Vialli nel post derby

Battibecco a fine derby tra Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino e Gianluca Vialli, commentatore ed ex calciatore di Samp e Juve, in diretta su Sky nel dopo partita del derby. ”Hai detto una bestemmia – ha attaccato Mihajlovic rivolgendosi a Vialli – questo (l’intervento di Acquah, ndr) non era fallo, tocca la palla pulita, non mi devi spiegare niente. Non mi interessa nient’altro perché non voglio ascoltarti. Visto che sei in televisione  devi essere corretto nei tuoi giudizi. Il rosso su Acquah è stato un errore ingiustificabile e mi dispiace che mi sono lasciato andare”. Vialli aveva detto, in merito all’espulsione del giocatore granata che “si tratta di un fallo che 10 anni fa non sarebbe stato fischiato ma oggi secondo il regolamento viene sanzionato: io devo avere la possibilità di dire quello che penso”, ha poi concluso Vialli.

FIORENTINA CAMPIONE D’ITALIA FEMMINILE
Una Fiorentina campione d’Italia. Davanti a 8.000 persone, allo stadio Artemio Franchi, la Fiorentina si è laureata matematicamente, per la prima volta nella sua storia, campione d’Italia del calcio femminile. Nella penultima giornata di campionato, infatti, la formazione viola si è imposta per 2-0 sul Tavagnacco portandosi a +8 sul Brescia secondo in graduatoria, fermato sull’1-1 dal Mozzanica. Complimenti.

(ph. tratta dal profilo ufficiale della Fiorentina Womens Fc).

MUNTARI OTTIENE GIUSTIZIA, IN RITARDO
Giustizia è fatta. Tolta la squalifica a Muntari. Solo in Italia si poteva arrivare a questo paradosso: un esempio per l’Alto commissario Onu, da squalifica per i regolamenti del calcio. A porre rimedio la Corte sportiva d’appello della Figc,che ha annullato il turno di stop inflitto a Sulley Muntari, protagonista domenica scorsa di un diverbio con l’arbitro Minelli. Quest’ultimo non era intervenuto mentre alcuni tifosi del Cagliari intonavano cori razzisti contro il ghanese del Pescara. Muntari aveva prima protestato prendendosi un cartellino giallo, quindi aveva lasciato il campo senza autorizzazione. Secondo giallo ed espulsione, con conseguente squalifica.


GABRIELLI: DATI SHOCK SULLA CURVA SUD
Il 27 per cento degli abbonati di curva Sud alla Roma avrebbe precedenti penali. E’ il dato shock portato dal Capo della Polizia Franco Gabrielli in commissione Antimafia, nell’ambito del giro di audizioni sulle infiltrazioni della criminalità nel calcio italiano, per dare l’idea dello scenario con cui le forze dell’ordine devono quotidianamente confrontarsi per prevenire e reprimere episodi di violenza o di malaffare. Un dato che il prefetto ha fornito rispondendo alle domande dei commissari (Di Lello ed Esposito) sulla vicenda dell’ultrà juventino Raffaello “Ciccio” Bucci, morto in circostanze misteriose (ufficialmente suicidio) dopo essere stato a libro paga dei servizi segreti.

CALCIATORI CONTRO IL GOVERNO IN VENEZUELA
Continuano le tensioni in Venezuela. E le proteste arrivano anche sui campi di calcio. Un minuto di silenzio a partita iniziata. Questa l’iniziativa che è stata presa domenica scorsa dai giocatori del Deportivo Lara e del Deportivo Anzoategui, match valido per la Primera Division venezuelana (terminata 2-0) per ricordare le vittime delle manifestazione contro il governo. Un gesto che aveva avuto il parere negativo dalla Federcalcio. Nel Paese continuano le proteste dell’opposizione verso il capo di Stato Nicolas Maduro, in carica ufficialmente dal 14 aprile 2013, accusato di attuare una politica dittatoriale.