Luigi Pellicone

Ultimo assalto a Mahrez. Monchi ci prova, anche se il Leicester alza (anche troppo) la posta. 45 milioni di euro, uno sproposito. E allora ecco l’alternativa: Nasri, già al Siviglia lo scorso anno. Operazione comunque costosa. Senza dimenticare che serve anche un centrale difensivo. Come finanziare gli acquisti? Beh, anche la Roma ha i suoi esuberi. E se opera bene in uscita, accumula un tesoretto interessante.

In difesa troppa abbondanza e poca qualità

Castàn: ai suoi livelli sarebbe titolare…

In primis Skorupski. Alisson ha atteso il proprio turno e il posto fra i pali è suo. Il portiere polacco è troppo giovane per fare il secondo. Possibile, dunque, una sua cessione a titolo definitivo che permetterebbe di acquistare una riserva affidabile e finanziare una parte della somma che serve per il centrale. A proposito: Castàn non ancora ai suoi livelli. Lo fosse, comporrebbe lui la coppia con Manolas. Il brasiliano ha altri due anni di contratto e costa 4 milioni di euro alla Roma. E allora, a (grandissimo) malincuore, va ceduto quest’anno. C’è da piazzare anche Gyomber. Domanda. Chi se lo prende? A uno-due milioncini, qualcuno si trova. Discorso a parte per Bruno Peres: il brasiliano ha mercato ma le prime uscite sono state incoraggianti. Potrebbe restare e ritrovare valore di mercato. Cederlo adesso significa andare incontro a una minusvalenza. Per ora, escluso. Skorupski, Castan, Gyomber e, se serve, Fazio. La Roma, da queste cessioni, potrebbe ricavare un quindicina di milioni.

Centrocampo: due da mandare in Francia…

Gerson: o conquista la Roma, o la lascia

Il rinnovo di Nainggolan chiude il cerchio di centrocampo e rende il reparto fra i migliori del campionato. Forse il più completo. Restano due calciatori in cerca di squadra e anche di se stessi. Uno è Gerson: la Roma era riuscito a venderlo al Lille ma alla fine è saltato tutto. Quest’anno non sono ammessi capricci. O il brasiliano dimostra di poter stare nella rosa, oppure viene ceduto. Ha mercato e si potrebbe recuperare buona parte dell’investimento. Un altro esubero è William Vainqueur, centrocampista legnoso ma che ha diverse richieste. Dalle due cessioni la Roma potrebbe ricavare una quindicina di milioni. Non pochi.

Paradossalmente, due esterni di troppo

Iturbe,la corsa con la Roma finisce adesso?

La Roma è a caccia degli esterni, ma ne ha due di troppo. Uno è senza dubbio lui: Juan Manuel Iturbe.  Di Francesco gli ha offerto una chance contro il PSG, ovviamente sprecata. Impossibile trattenerlo a Roma, cosi come pensare di ricavarci più di 6-8 milioni di euro. Diversa la posizione di Sadiq, che sembra ben allineato all’interno della cultura del lavoro e negli schemi di Eusebio Di Francesco. A Bologna, complice l’infortunio, ha deluso. Però qualità ne ha. Forse è il caso di trattenerlo o valorizzarlo.

Ricapitolando: una quindicina di milioni dalla difesa (fra Skorupski Fazio, Castan e Gyomber), altrettanti dal centrocampo (Gerson e Vainquer) sommati ai 6-8 dalla cessione di Iturbe. Siccome è la somma che fa il totale, ecco 35 milioni di euro tondi tondi. Basteranno per Mahrez? Avendo imparato a conoscere Monchi, resta anche qualcosa per il caffè…