Redazione

Un nuovo sgarbo alla Juventus? Ancora più clamoroso del caso Bonucci. Il Milan sulle tracce di Claudio Marchisio. Fassone e Mirabelli ci stanno lavorando. Sarebbe un affare clamoroso che ridisegnerebbe i rapporti di forza regalando a Montella la mezzala cha manca  per un centrocampo extralusso.

Non è un’operazione semplice, anche dal punto di vista affettivo

Il centrocampista bianconero non è contento del trattamento riservatogli in Supercoppa. Con il Cagliari, in una partita che contava il giusto, ma non un trofeo, è tornato in campo ma solo per meno di un’ora e comunque non ha digerito l’esclusione dell’Olimpico. Un mal di pancia che si potrebbe trasformare in un disagio. Molto se non tutto dipende dalla gestione di Matuidi. Se gli spazi dovessero restringersi ulteriormente Marchisio prenderebbe una decisione dolorosa, ma necessaria: rompere con la società con cui è nato e cresciuto per giocare con la continuità necessaria. E la Juve? Fa spallucce. Ha altre idee e lavora su diversi obiettivi.

La Juventus però ha altri progetti

Il principino non è affatto intoccabile: anzi potrebbe deporre la corona sin da subito, anche nelle prossime ore. Allegri ha in mente un altro tipo di centrocampo. E insegue due sogni. Il primo è Sanchez, il secondo è Iniesta. E in fondo, non ha ancora rinunciato definitivamente a Strootman anche se la pista è piuttosto complicata. In ogni caso, se arriva un colpo in entrata, il predestinato a lasciare Vinovo è proprio il principino.

Il profilo ideale per Montella

Marchisio è ancora relativamente giovane: ha appena compiuto 31 anni e si può disimpegnare egregiamente accanto a Bigia e Kessie, formando un trio di centrocampo assolutamente complementare. Marchisio, in questa ottica, è il primo uomo che può ricevere il pallone a avviare la transizione offensiva oppure uno scudo a protezione della difesa, accanto a Kessie. In entrambi i casi garantisce rendimento costante, magari poco appariscenti, ma una grande continuità dal punto di vista fisico.