Mattia Deidda

Marotta cerca l’occasione. A pochi giorni dal termine del calciomercato la Juventus è alla ricerca di due giocatori per completare la rosa. Si parla molto del centrocampista, ma a Vinovo hanno fatto i conti: serve anche un difensore centrale.

Riempire il vuoto lasciato da Bonucci

Attualmente disponibili Rugani, Chiellini, Barzagli e Benatia. Giocatori forti, ma gli ultimi due non garantiscono un campionato intero. Serve un jolly, e la Juventus lo ha intravisto nella figura di Boateng. Colonna della nazionale tedesca campione del mondo e, fino a qualche anno fa, anche del Bayern Monaco. In occasione terzino destro, il tedesco può completare una grande linea difensiva, rimasta orfana del suo talento migliore. Classico colpo alla Juve: giocatore di qualità ed esperienza, in grado di saper uscire da periodi difficili. L’obiettivo rimane sempre la Champions League, ed il modo migliore per avvicinarsi è comprare giocatori che l’hanno già vinta.

Obiettivo Coppa del Mondo

I rapporti tra i due club sono ottimi. Negli ultimi anni sull’asse Monaco-Torino si sono mossi giocatori come Vidal, Coman, Benatia e Douglas Costa. Le due società si parlano, e si rispettano. Causa infortuni, negli ultimi anni Boateng ha perso la titolarità. Il giocatore ha 28 anni e ancora molto da dare al calcio: con il mondiale alle porte non ha intenzione di vivere un anno in panchina. Ancelotti gli preferisce il neo acquisto Sule, in coppia con Hummels. Primo cambio Javi Martinez. Ad oggi, però, il titolare della Germania rimane lui. Ma deve giocare. La Juventus punta sulla voglia di riscatto del calciatore. Il tedesco è consapevole che anche a Torino non partirà come titolare, ma la situazione in casa Bayern inizia a divenire insostenibile. Rugani è al suo primo anno da possibile titolare in una grande squadra. Benatia continua a non convincere in pieno. Chiellini la sicurezza di Allegri, così come Barzagli, che però deve fare i conti con i suoi trentasei anni. Nel corso del campionato Boateng può avere molto più spazio di quel ce si pensa.