Luigi Pellicone

Roma, entusiasmo e paura surfando sulle onde di radiomercato.

Con Monchi, non ci si annoia mai. Doveva essere la giornata di Defrel e Nastasic. Si è trasformato nel Mahrez-day. L’ algerino, classe ’91, esterno d’attacco, è associato alla Roma. Beh, magari. Il ragazzo non ha bisogno di presentazioni. É il sostituto ideale di Salah. Specialità della casa: mancino che converge al centro per cercare la conclusione o l’ultimo passaggio. A differenza dell’egiziano, però, Mahrez è presente a se stesso per tutto l’arco dei 90′ ed ha un bagaglio tecnico più “capiente”. Incisivo sia se lanciato in profondità, sia se chiamato a giocare nello stretto scambiando con i compagni per poi attaccare lo spazio. Perfetto, insomma, per i movimenti studiati da Di Francesco che chiede ai propri esterni di non andare esclusivamente “dritto per dritto”. Accentrarsi permette la sovrapposizione dell’esterno basso e l’inserimento della mezzala che va a dettare il passaggio. Identikit che condurrebbe dritti a Radja Nainggolan. Ammesso che resti.

Nainggolan mahrez

Nainggolan: il belga non ha ancora firmato il rinnovo del contratto. Vuole 4 milioni più bonus

Come? Ecco, ciao entusiasmo. É tempo di brividi.

Il centrocampista belga ancora non ha firmato l’autografo sul prolungamento del contratto sino al 2021. Urge accelerare i tempi, perchè fra meno di una settimana si parte per gli Stati Uniti. Filtra ottimismo: le parti non sono così distanti. Occhio, però, a non tirare troppo la corda. Il mancato accordo affonda le radici in una promessa ancora non mantenuta: Nainggolan percepisce 3,2 milioni di euro. Il “ritocco” fissa lo stipendio a 4 più bonus, non troppo distante dall’offerta dell’Inter che ne ha promessi cinque e resta sempre alla finestra ed osserva con interesse lo svolgimento della trattativa. Se la differenza è minima, a Milano perdono tempo. A parità (più o meno) di condizioni, Nainggolan, attualmente in vacanza, opta per la scelta di vita. Non ha mai voluto lasciare Roma. Ama, ricambiato, città, ambiente e tifosi. Difficile immaginarie un divorzio, ma finchè non firma…incontro fissato per domenica.

Riassumendo: nelle prossime 72 ore la Roma può chiudere per Defrel, Nastasic e Mahrez, rinnovare per Nainggolan. Oppure restare cosi come è. O ancora, accogliere i tre nuovi arrivati e perdere il belga. E, perchè no, trattenere il centrocampista e abbracciare solo due (o uno) dei potenziali nuovi arrivi. Preparatevi a un lungo weekend: si surfa sulle onde di Radiomercato. Musica a tutto volume e attenti a non perdere l’equilibrio. Un esercizio che a Roma è particolarmente difficile…