Redazione
di Valerio Nasetti
“La crisi del settimo anno”. Se si tratta di mito o di realtà non sta a noi giudicarlo. Si dice delle coppie sposate ma calza a pennello anche per definire il rapporto tra Diego Armando Maradona e il suo ormai ex figliol prodigo Leo Messi. Nelle ultime ore, il Pibe de Oro ha definito “una messa in scena” il ritorno della Pulce in Nazionale attaccandolo duramente. Ma nel 2009, Diego aveva ben altre parole per Lionel. Ripercorriamo le tappe del loro rapporto. Dall’idillio alla rottura.

 

(100704) -- CAPE TOWN, July 4, 2010 -- Argentina's head coach Diego Maradona (front R), hugs with Lionel Messi after the 2010 World Cup quarter-final soccer match against Germany at Green Point stadium in Cape Town, South Africa, on July 3, 2010.Germany won 4-0 and is qualified for the semi-finals. Chen Haitong) (dl) ©Photoshot/Agenzia Aldo Liverani Sas - ITALY ONLY: ARGENTINA - GERMANIA FIFA WORLD CUP CAMPIONATI MONDIALI SUD AFRICA 2010
2009 – “Un brillante futuro con la maglia dell’Argentina attende Sergio Aguero, Carlos Tevez e Lionel Messi”. Lo dichiarava Diego Armando Maradona al termine della sua prima gara ufficiale da commissario tecnico dell’Albiceleste contro il Venezuela. La gara era valida per le qualificazioni ai Mondiali 2010. Gli attaccanti avevano segnato tre delle quattro reti del match (poker completato da Maxi Rodriguez) e indotto il ct a parlare di “partita perfetta.  Sono tre piccoletti fantastici. Abbiamo tenuto la palla e avuto molte occasioni da gol”.

2010 – Nel mondiale sudafricano Maradona è il ct, Messi è in campo. “Il piccoletto” gioca tutte le partite della competizione, senza mai andare a segno; il 3 luglio, a Città del Capo, nei quarti di finale, l’Argentina fu sconfitta per 4-0 dalla Germania.

Roma - 16/09/2015 - Stadio Olimpico - Uefa Champions League 2015/2016 - Gruppo E - AS Roma vs Barcellona - nella foto: Lionel Messi / Ph Fabrizio Corradetti - Ag. Aldo Liverani sas
6 gennaio 2015 – L’idillio tra Diego Armando Maradona e Leo Messi sembra iniziare a vacillare. La leggenda del calcio argentino e mondiale parlò in quell’occasione della corsa alla vittoria del Pallone d’oro che vedeva in lotta Messi, Neuer e Ronaldo scaricando di fatto la stella blaugrana: “Neuer merita il Pallone d’oro, ha più meriti. Credo che Ronaldo e Messi si siano presi una pausa”. La Pulce all’epoca era alle prese anche con i seri problemi che sta attraversando il suo Barça e non era certamente in uno dei suoi momenti migliori.

9 giugno 2016 –Mentre si stava disputando la Coppa America, altra punzecchiata alla Pulce durante un siparietto tra Pelè e Maradona. Il brasiliano chiese all’argentino se conoscesse personalmente Messi e se fosse una brava persona: “Sì è una brava persona – rispose a O’ Rey – ma non ha personalità per essere un leader. Non lo vuole essere, non gli va”.
Deception Lionel Messi - Germania - Argentina Finale FIFA World Cup Brasile 2014 Rio de Janeiro - 13.07.2014
Finale FIFA World Cup Brasile 2014 
Rio de Janeiro - 13.07.2014

25 agosto 2016 – Ultima puntata della telenovela. “Non so se quella di Messi non sia stata una messa in scena per farci dimenticare che hanno perso tre finali di fila”. Queste le parole velenose dell’ex Pibe de Oro sull’addio alla nazionale della Pulce dopo il ko con il Cile in Coppa America e anche sul suo successivo dietrofront. “A Messi è sfuggito un po’ il controllo – ha aggiunto Maradona – perché non si può nel giro di poche settimane cambiare idea così”. Pochi giorni fa, Maradona, invece, si era detto sicuro che Messi non sarebbe tornato sui suoi passi.