Francesco Cavallini

Siete i DS di una squadra di calcio? Avete (più di) qualche milione di euro da investire? O cercate semplicemente qualche idea su chi acquistare a Football Manager? Bene, la nostra rubrica che scova i giovani più interessanti del calcio mondiale è esattamente ciò che fa per voi. Certo, nessuno può garantire che questi baldi ragazzi tra i 16 ed i 21 anni diverranno dei fenomeni, ma del resto parliamo pur sempre di un investimento, che come tale presume un rischio. Ma, se manterranno le promesse, i tre calciatori che vi promuoviamo saranno le stelle del domani. E quindi, se si ha la possibilità di farlo, meglio acquistarli oggi!

Cominciamo, come è normale che sia, dai portieri. Al momento attuale persino i cartellini degli estremi difensori, che prima venivano valutati molto meno di quelli dei propri compagni, hanno raggiunto prezzi inenarrabili. Al punto che comincia a convenire prendere un portiere quando è ancora molto giovane (ed economicamente accessibile), svezzarlo con l’aiuto di un veterano e ritrovarsi in casa un campione dopo qualche anno. Ecco qualche consiglio per gli acquisti…

 

Alban Lafont – Burkina Faso / Francia – Tolosa

Il Donnarumma transalpino. Proprio come nel caso di Gigio, questa è la terza stagione da portiere titolare del Tolosa per il giovanissimo Lafont, arrivato in Francia a soli nove anni e acquistato dal Tolosa nel 2014. La sua permanenza nelle giovanili dura poco, perchè il tecnico Arribage gli dà fiducia e viene ripagato da sole 27 reti subite in 24 presenze nella prima stagione tra i professionisti. Ora, a 19 anni da compiere, è nel mirino di diversi club internazionali. Piccola curiosità: sua madre, ex giocatrice di pallamano, è rimasta in Burkina Faso, dove è stata eletta in Parlamento.

Pregi: alto e filiforme (1,93m per 77kg), è molto reattivo tra i pali, si disimpegna molto bene nelle uscite e con i piedi ed ha un’ottima capacità di leggere il gioco

Difetti: manca un po’ di personalità, non essendo ancora in grado di guidare la difesa con autorità

Prezzo di mercato: 10 milioni di euro

Servirebbe a: Arsenal, che cerca un sostituto a lungo termine per Cech, e Bayern Monaco, che deve cominciare a fare i conti con qualche acciacco di troppo per Neuer

Mile Svilar – Belgio / Serbia – Benfica

Prima che lo chiediate, sì, è proprio lui, il portierino del Benfica che al suo esordio in Champions League contro il Manchester United si è portato dentro la porta una punizione di Rashford e che al ritorno contro i Red Devils prima ha parato un calcio di rigore a Martial e poi si è…segnato da solo, vedendosi rimbalzare addosso e poi in rete il pallone calciato da Matic e terminato sul palo. Poco male, perchè il portiere più giovane della storia della Champions avrà tutto il tempo di rifarsi di qualche errore di gioventù…

Pregi: molta personalità, che gli ha permesso di reagire subito alle critiche, ma anche una atleticità fuori dal comune, soprattutto per ciò che riguarda la capacità di salto sia in altezza che in lunghezza

Difetti: come dimostra il doppio confronto con il Manchester United, qualche distrazione di troppo e forse troppa fiducia nelle proprie doti

Prezzo di mercato: 5 milioni di euro

Servirebbe a: Inter, che non potrà contare per sempre su Handanovic ed ha bisogno di un sostituto con abbastanza carisma e…Manchester United, dovesse decidere di cedere De Gea e puntare a Romero come chioccia

Vanja Milinković-Savić – Serbia / Spagna – Torino

Cognome ingombrante, più o meno quanto il fisico del “fratellino” del centrocampista della Lazio Sergej. Vanja Milinković-Savić è l’ultima scoperta di Sinisa Mihajlovic, che dopo Donnarumma decide di lanciare il suo connazionale e dimostra un’ottima capacità di scoprire nuovi portieri. La sua prestazione contro la Roma in Coppa Italia ha permesso al Torino di qualificarsi e di ammirare le doti atletiche del portierone serbo, che sta imparando da Sirigu per poi probabilmente prenderne il posto.

Pregi: fisico imponente, che però non gli impedisce di mostrare una grande agilità, sicurezza nelle uscite (in particolare quelle basse) e molto abile sulle punizioni; nel senso che le calcia con ottimi risultati

Difetti: grandi potenzialità, ma ancora un po’ discontinuo, come dimostra la “papera” contro la Polonia nell’ultimo Europeo Under-21

Prezzo di mercato: 5 milioni di euro

Servirebbe a: Juventus, per crescere alle spalle di Szczesny o Monaco, per sostituire Subasic ormai verso la fase calante della sua carriera