Francesco Cavallini

Vi è mai capitato di incrociare il pullman di qualche grande squadra? In ogni sport, i pullman societari sono dei veri e propri edifici a quattro ruote, con al loro interno tutte le comodità possibili e immaginabili. E a volte, anche qualcosa in più, come dimostra questa top five. Allacciate le cinture, si parte!

5. Crystal Palace (calcio)

Ci scuseranno le squadre il cui pullman è rimasto fuori da questa top five, ma era impossibile non inserire il bus del Crystal Palace, seppure in ultima posizione. Un pullman simile a molti altri, ma con una peculiarità. È stato firmato dai propri tifosi. Tra l’altro, involontariamente. A inizio 2017 un gruppo di ultras delle Eagles ha infatti ricoperto il pullman societario con scritte inneggianti alla squadra. Il problema è che la “dedica” doveva essere un atto vandalico, rivolto al bus degli avversari di quel giorno, il Middlesbrough. Il fatto che la squadra abbia vinto la partita (fondamentale per la lotta per la salvezza) ha fatto considerare la possibilità di non ripulire il pullman, che però alla fine è finito comunque sotto i rulli del lavaggio.

bus squadre

Il pullman del Crystal Palace “firmato” dai tifosi

4. Real Madrid (calcio)

A vederlo da fuori, il pullman del Real Madrid non ha nulla di speciale. Bianco, da un lato con le immagini dello sponsor tecnico delle merengues e dall’altro con il classico logo della squadra. Anche all’interno nulla di memorabile, con i tipici sedili in pelle e gli schermi sopra ogni fila. Cosa lo rende particolare? Che è l’unico bus inserito all’interno del museo di un club. Chi visita il Santiago Bernabeu può salire sulla replica esatta del pullman e provare l’emozione di arrivare all’interno dello stadio come fanno i calciatori del Real.

3. Dallas Cowboys (football americano)

Il pullman dei Dallas Cowboys, salito purtroppo agli onori della cronaca lo scorso anno per un incidente mortale sulle strade dell’Arizona, vale più o meno quanto una squadra della nostra Serie C di calcio. Due milioni e mezzo di dollari. Jerry Jones, che oltre a essere proprietario della franchigia, ne è anche presidente e general manager, non ha badato a spese per la comodità dei suoi giocatori. Ma soprattutto della sua, dato che il bus ha un salotto posteriore, riservato ai dirigenti, che non ha assolutamente nulla da invidiare a quello della sede dei Cowboys ad Arlington. Poltrone di lusso, rifiniture in legno, gli immancabili schermi e i ricordi dei 5 Super Bowl vinti. Resta solo da chiedersi quante poltrone spettino a Jones, che, date le cariche societarie, potrebbe prenotarne almeno tre.

bus squadre

Il salotto posteriore del bus dei Dallas Cowboys

2. Team Sky (ciclismo)

Benvenuti sulla Morte Nera. Già proprio la mega astronave di Guerre Stellari. È questo l’affettuoso soprannome con cui è conosciuto il pullman del Team Sky di ciclismo, la squadra del quattro volte vincitore del Tour de France Chris Froome. Una vera e propria nave stellare, enorme anche in virtù delle ristrette necessità della squadra britannica, che ai grandi giri e nelle classiche può presentare al via solo nove atleti. Che hanno tutti la propria futuristica poltrona reclinabile, uno scompartimento stile treno di ultralusso con tanto di scorta nascosta di zuccheri. E poi frullatore, creme solari, tutto ciò che può (o non potrà mai) servire ai ciclisti del Team Sky. Che, come Darth Vader, quando scendono dalla Morte Nera, mettono paura davvero a tutti.

1. Manchester United (calcio)

L’Air Force One degli autobus dei club. E non solo perchè è costato al Manchester United più di quattrocentomila sterline, ma soprattutto perchè più che un bus, è una vera e propria fortezza su quattro ruote. Quattordici metri di lunghezza e quattro di altezza, due piani, 38 posti con sedili di pelle. Ma non solo. Cucina interna, 24 televisori, connessione Wi-Fi e soprattutto vetri antiproiettile. Vi pare strano? Vediamo come i tifosi del West Ham hanno accolto lo United nel 2016 e vi accorgerete come non si tratta di un optional di lusso, quanto di una vera e propria necessità!