Marco Piccari

Dopo la bufera torna sempre l’arcobaleno, anzi questa volta è tornata la BBC. Questo è quello che è successo al Milan in pochi giorni. Prima la bufera, chiamata Lazio, si è abbattuta sui rossoneri alimentando dubbi e processi. Poi in una serata d’Europa, contro un avversario non certo irresistibile, Montella ha trovato la vittoria, il modulo giusto e soprattutto la nuova BBC. Una sigla che fa pensare al muro bianconero che tanti successi ha regalato alla Juventus nel recente passato, ma attenzione: questa del Milan è una BBC nuova, diversa e molto più offensiva.

Si tratta dell’asse verticale che il Milan ha proposto in Europa League contro l’Austria Vienna. A prescindere dal risultato, mai in discussione, ciò che va sottolineato sono le idee e la qualità che questi tre uomini posso dare ai rossoneri. Di chi sto parlando? Ma è semplice: Bonucci, Biglia e Calhanoglu. Un’asse verticale che potrebbe spingere il Milan in alto. Bonucci nella difesa a tre torneerebbe nella posizione che meglio si addice alle sue caratteristiche, dando un doppio contributo sia in fase difensiva che offensiva. I suoi lanci, che spesso hanno aiutato la Juve ad uscire da situazione spinose, potrebbero aiutare lo sviluppo della manovra.

Davanti all’azzurro c’è Biglia, centrocampista completo, ma soprattutto regista. L’argentino, aiutato da un uomo di quantità come Kessie, potrebbe far girare l’orchestra rossonera supportando le punte e soprattutto Calhanoglu. Proprio il turco sarebbe il terminale di questo asse. La sua imprevedibilità e qualità regala al Milan quel numero 10 che nel recente passato è sempre mancato. Un terzetto niente male, che vestito con il 3-4-1-2 potrebbe far decollare definitivamente il progetto tattico del Milan. La nuova BBC rossonera è appena nata, ma personalità, qualità e fantasia non mancano di certo. Un trio verticale e più offensivo che potrebbe far sognare il popolo rossonero.