Redazione

Ottovolante. Su e giù, giù e su, otto partite altrettante formazioni diverse. Quanto basta per perdere identità, partite e fiducia. Il Milan ha anche giocato bene il derby, ma i complimenti lasciano il tempo che trovano. I numeri non hanno simpatie, né sentimenti. E sentenziano: i rossoneri sono, in questo momento, una squadra di metà classifica.

Cosa vuole essere il Milan?

Il parco giocatori è di tutto rispetto: molti calciatori sono stati tra i migliori interpreti del ruolo, sino a pochi mesi fa. Kessie, Biglia, Rodriguez, Silva. Gente inseguita da mezza Europa e incapace di esprimersi, o almeno non pienamente, nello spartito tattico rossonero, che troppe volte ha cambiato interpreti e note. Nessuno, forse neanche i calciatori, conoscono l’undici base del Milan. Una incertezza figlia di scelte sin troppo democratiche. Il gruppo ha bisogno di certezze per consolidarsi e trovare un’identità. Sino a chiedersi cosa sia, o cosa voglia essere, questo Milan. Le parole di Jack Bonaventura, uno dei calciatori più rappresentativi, pesano come macigni.

Fra sfiducia e voglia di chiarezza

Per quanto il ragionamento di Bonaventura sia sensato, non è comunque da esporre davanti a telecamere e microfoni. L’aspetto tattico è sicuramente da chiarire, ma non certo di fronte ai media. Bonaventura ha dichiarato, urbi et orbi, di “vedersi” come mezzala nel 4-3-3. Cosi come Suso, nonostante il gol, non si sente a suo agio come seconda punta nel 3-5-2. “Frecciate” dritte alla scelta di un modulo legato, secondo i più maliziosi, alla presenza di Bonucci che fra l’altro è un sostenitore della linea a quattro. Dove sia la verità, possono saperlo solo i protagonisti. Da un’analisi oggettiva emerge che (come ha detto anche lo stesso Montella) tutti i tre centrali sono abituati alla difesa a quattro. E che anche Rodriguez si trova più a suo agio da esterno basso piuttosto che a tutta fascia. Servono solo decisione e coraggio nel compiere un passo che, anche a rischio di scontentare qualcuno, renda davvero competitivo il Milan.