Redazione

Oggetto del desiderio cercasi: il Milan, deluso da questo inizio stagione, non lascia. Anzi raddoppia. La società è pronta ad investire sin dal prossimo gennaio per assicurarsi Goretzka, centrocampista di fosforo, corsa e sostanza. L’innesto ideale per l’anemico gioco rossonero. Il problema è anticipare la concorrenza, sopratutto quella della Juventus. Ecco perchè Fassone e Mirabelli sono già al lavoro.

“Leon” Goretzka di nome e di fatto

Classe 1995: centrocampista centrale o intermedio. Di certo, calciatore di grande prospettiva. Un leone, come suggerisce il suo nome, che alla quantità aggiunge anche parecchia qualità. Deve limare qualche difetto, dato che a volte, per eccesso di sicurezza, ha ancora delle dimenticanze non da top player. Ma il ragazzo ci sta lavorando e in questo senso la Bundesliga, un campionato in cui è meglio evitare i ricami e badare molto di più al sodo, gli sta facendo particolarmente bene. L’esperienza accumulata nel corso degli anni nello Schalke o4, compagine di livello e che comunque gli permette di giocare con grande continuità, lo sta aiutando non poco. Il ragazzo sta già mutando atteggiamento: meno ghirigori, più sostanza. Ed ecco che le attenzioni dei top club non sono tardate ad arrivare.

L’obiettivo del Milan è evitare l’asta per il giocatore

Goretzka servirebbe a tutte le big: l’Inter è a caccia del trequartista atipico che tanto manca a Spalletti. La Juventus ha individuato in lui il sostituto ideale di Khedira, che lo ha anche sponsorizzato. Ha un potenziale tecnico che ricorda Ballack, con più corsa e resistenza. Una sorta di carro armato, con un fisico in grado di fare la differenza unito a piedi da trequartista e abilità anche tiro da fuori. Un giocatore totalmente diverso da Calhanoglu e Bonaventura. l ragazzo ha il contratto in scadenza nel 2018 quindi può liberarsi a parametro zero. L’obiettivo di Fassone e Mirabelli è evitare l’asta e anticipare i tempi a gennaio, pagando un prezzo “ragionevole” allo Schalke per ritrovarsi con il “jolly” da calare nella seconda parte della stagione e puntare ad un miracolosa rincorsa al quarto posto.