Redazione

Il 18 agosto 2008 Rafa Nadal conquista, per la sua prima volta, la vetta della classifica del Ranking ATP. L’ultima notte da re è il 7 luglio 2014, quando lascia il trono a Novak Djokovic. Una lunga “vacanza” che finirà Il 21 agosto, quando lo spagnolo si riprenderà lo scettro dopo un inseguimento durato oltre 3 anni. Un impresa legata anche ad altri fattori: il forfait dei suoi avversari diretti. Djokovic è out per il resto della stagione. Federer che ha accusato un problema alla schiena durante la finale di Montreal contro Zverev poche ore fa.

Un ritorno da grande campione

Questa stagione ha riconsegnato un Nadal vecchio stampo. Combattente, mai arrendevole con quel dritto ancora capace di far male come ai bei tempi. Ricordi che sembravano svaniti, sepolti dagli infortuni che hanno martoriato il mancino. Il maiorchino è partito subito forte centrando la finale e la vittoria nel torneo di Abu Dhabi. Nella finale agli Australian Open, contro Federer è arrivato a un passo dalla vittoria, sciupando un break nel quinto set. Sconfitto ancora da Federer (Indian Wells e Miami) Nadal ha poi dominato la stagione sulla terra rossa conquistando tutti i tornei tranne Roma. É arrivata la “decima” a Montecarlo, Barcellona. E, poi, Parigi, al Roland Garros. Rafa si è spinto lassù, dove nessuno era mai riuscito ad andare, centrando la doppia cifra nelle vittorie in un Grande Slam.

Il riposo del guerriero

Successivamente, come spesso gli capita, buco nell’acqua a Wimbledon. Sull’erba è eliminato agli ottavi di finale da Muller. Il peso della stagione inizia a farsi sentire: Nadal decide di riposarsi in vista della stagione sul cemento. Ha l’opportunità di tornare numero uno, gli serve una semifinale nel torneo di Montreal. Il beniamino di casa, Shapovalov, in stato di grazia, lo batte in tre set al terzo turno. Poi succede quel che succede. Adesso, Cincinnati: Nadal affronterà il torneo da numero uno del tabellone e del ranking mondiale. La prossima sfida, forse la più dura, sarà quella di mantenere la prima posizione in classifica fino a fine anno. Federer, alla veneranda età di 36 anni, è pronto a dare battaglia agli US Open dove il maiorchino dovrà difendere un ottavo di finale.